malala_yousaf

Un altro riconoscimento per Malala Yousafzai, la diciannovenne attivista pakistana, già premio Nobel per la Pace ha ricevuto la cittadinanza onoraria canadese.

In occasione della sua visita ufficiale al Parlamento di Ottawa, il Primo Ministro Justin Trudeau, le ha consegnato l’importante riconoscimento.

Malala, oltre ad essere già tra i dieci premi Nobel più giovani del mondo, è adesso anche la persona più giovane ad aver ricevuto la cittadinanza onoraria grazie al suo impegno per i diritti delle donne.

LEGGI anche: I 10 PREMI NOBEL PIÙ GIOVANI DELLA STORIA

Prima di lei avevano ottenuto la cittadinanza onoraria canadese Nelson Mandela, Aung San Suu Kyi, il Dalai Lama, l’Imam dei musulmani Ismailiti Nizariti Aga Khan e il diplomatico svedese Raoul Wallenberg.

Trodeau ha ringraziato Malala per le sue battaglie a favore dell’educazione femminile, ma anche per il suo impegno nei confronti dei rifugiati, indicandola come “probabilmente la più coraggiosa cittadina canadese”.

malala yousaf1

LEGGI anche: MALALA E KAILASH: DUE NOBEL PER LA PACE PALADINI DEI DIRITTI DEI BAMBINI

"La sua storia è quella di una ragazza normale che fa cose straordinarie: un'eroina che quotidianamente difende senza paura le bambine e le ragazze che in diverse parti del mondo non possono andare a scuola. È una persona incredibilmente umile”, ha commentato Trudeau.

"Chi uccide nel nome dell'islam non è un musulmano", ha detto durante il suo discorso Malala, già famosa per un’altra frase, pronunciata ad appena 15 anni: “Senza istruzione non ci sarà mai la pace".

Nel 2012, l’attivista era rimasta gravemente ferita durante un attacco dei Talebani. Un colpo alla testa, mentre stava tornando a casa da scuola a Mingora, nella valle di Swat. Tre anni prima, aveva scritto un testo raccontando ciò che succedeva nelle scuole femminili per mano appunto dei talebani.

LEGGI anche: MALALA DONA 50 MILA DOLLARI RICEVUTI IN PREMIO PER RICOSTRUIRE 65 SCUOLE DI GAZA

Il suo impegno non si è mai fermato, nel 2014 aveva ricevuto il Premio Nobel per la pace grazie al suo impegno per i diritti civili e il diritto all’istruzione delle ragazze nei paesi musulmani.

LEGGI anche: LO SPLENDIDO DISCORSO DI MALALA YOUSAF, LA RAGAZZA CHE A SOLI 17 ANNI VINCE IL NOBEL PER LA PACE

Il riconoscimento a Malala era già stato annunciato anni fa e la cerimonia si sarebbe dovuta svolgere il 22 ottobre del 2014, poi cancellata in seguito all’attentato al Parlamento di Ottawa, nel quale morì uno dei soldati di guardia.

Dominella Trunfio

maschera lavera 320

Salugea

Colesterolo alto: ridurlo in soli 3 mesi naturalmente

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
banner colloqui dobbiaco
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram