yoryanis-isabel-bernal-varela

Addio a Yoryanis Isabel Bernal Varela, leader della tribù Wiwa e attivista per i diritti delle donne indigene.

A darne notizia è Jose Gregorio Rodriguez, segretario dell’organizzazione Wiwa Golkuche.

“Yoryanis Isabel Bernal Varela era un’ attivista in tutti i processi che riguardavano la tribù indigena dei Wiwa, si batteva per i diritti delle donne e cercava sempre il dialogo con la comunità, affinché si trovassero delle soluzioni pacifiche”, spiega.

La quarantatrenne Bernal Varela è stata colpita alla testa a sud di Valledupar e sull’omicidio sta indagando la polizia del luogo. Ma la donna è solo l’ultima vittima di una lunga serie di attacchi contro i leader della Sierra Nevada, che sono in prima linea per salvare gli indigeni del Sud America.

Nei giorni scorsi vi abbiamo parlato dell’assassinio di Laura Leonor Vásquez Pineda e Isidro Baldenegro López, quest’ultimo vincitore del Goldman Prize nel 2005 per la sua lotta contro la deforestazione illegale.

LEGGI anche: ADDIO LAURA E ISIDRO: ASSASSINATI IN SUDAMERICA ALTRI 2 DIFENSORI DELL’AMBIENTE

Ricordiamo ancora quello Berta Caceres che da anni lottava per difendere i diritti delle popolazioni indigene dell'Honduras e che nel 2015 aveva ricevuto il prestigioso Goldman Environmental Prize, da molti considerato il Nobel per l'ambiente.

yoryanis isabel bernal varela

LEGGI anche: ADDIO BERTA CACERES, ASSASSINATA L'ATTIVISTA CHE LOTTAVA PER I DIRITTI DEGLI INDIGENI IN HONDURAS

Adesso arriva l’ennesima sconfitta. Bernal Varela difendeva i Wiwa, una delle quattro tribù che vivono sulla Sierra Nevada de Santa Marta, una montagna a forma di piramide nel nord della Colombia.

“Queste popolazioni indigene sono da sempre minacciate e intimidite. Bernal Varela era una nostra compagna, sono stati violati tutti i nostri diritti. Gli altri leader hanno bisogno di protezione” continua José Gregorio Rodríguez.

Il quadro è disastroso e non è legato solo alla Colombia. Attivisti in tutta l’America latina vengono assassinati se si battono contro il furto delle terre ancestrali o contro il depauperamento delle risorse e lo sfruttamento incontrollato del suolo. E gli assassini raramente fanno i conti con la giustizia.

LEGGI anche: OMICIDIO CACERES: A RICHIO ANCHE L'AMBIENTALISTA GUSTAVO CASTRO SOTO


"Con la morte di Bernal Varela se ne va una grande donna coraggiosa, da sempre in prima linea per i diritti delle donne Wiwa", chiosa Jose de los Santos Sauna, governatore Arhuaco, Kogi e Wiwa.

Dall’inizio del 2017 sono nove i leader indigeni uccisi, ma sono 119 quelle morte da quando è stato firmato l’accordo di pace con le Farc. Nel frattempo, il ministro della Difesa Luis Carlos Villegas, continua ad affermare che gli omicidi sono eventi isolati e nega la validità del paramilitarismo nel paese.

Dominella Trunfio

Foto: El Heraldo

monge

Monge

20 cose che il tuo cane e gatto non dovrebbero mai mangiare

plt energy

PLT puregreen

I vantaggi di scegliere un operatore di energia da fonti rinnovabili

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
manifesto
banner calendario
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram