La scuola americana che da 50 anni indovina il futuro presidente Usa

elezioni_stati_uniti

Dal 1968 in questa scuola elementare fanno un gioco molto divertente, quello di provare a indovinare chi sarà il vincitore delle elezioni presidenziali. La cosa buffa è che c’hanno sempre azzeccato, ma questa volta no: loro avevano scommesso su Hillary Clinton.

Succede alla Benjamin Franklin Elementary School a Yorktown Heights, New York, dove da 48 anni e ovviamente con piccoli studenti diversi, ogni quattro anni, pochi giorni prima delle elezioni presidenziali americane la scuola si trasforma in un seggio elettorale con tanto di finte cabine.

I votanti sono gli alunni, dalla scuola materna fino alla quinta elementare, che sono chiamati a dire chi secondo loro diventerà il nuovo presidente eletto dai grandi. Ovviamente il meccanismo è studiato appositamente per loro.

Gli insegnanti presentano ai bambini i due candidati che non conoscono per nome ma come: “Candidato A e Candidato B”, durante i mesi precedenti imparano a conoscerli, tra personalità e impegno politico.

"Con un linguaggio semplice si parla di fatti e problemi precisi” dice l’insegnante Patricia Moore.
Dopo essersi fatti un’opinione personale, i bambini ( aiutati dagli insegnanti) votano nella finta cabina allestita nella scuola. Uno scenario che si ripete da tanti anni e che regala sempre grandi soddisfazioni. Questa volta però, qualcosa è andato storto, perché la vittoria di Donald Trump ha rivoluzionato una tradizione che andava avanti da tempo.

LEGGI anche: DONALD TRUMP: L'INCUBO DI UN PRESIDENTE USA NEMICO DI ANIMALI E AMBIENTE


I piccoli alunni, infatti, avevano votato così: il 52% per la candidata democratica e il 43% per quello repubblicano. Chissà che faccia avranno fatto alla notizia della casa Bianca occupata da Trump!

Dominella Trunfio

germinal bio

Germinal Bio

Germinal Bio contribuisce a rigenerare i boschi veneti colpiti dalla tromba d'aria

hcs320

Eivavie

Come depurare l'acqua del rubinetto con i filtri in ceramica

corsi pagamento
seguici su facebook