botti capodanno 2016

Capodanno: la mezzanotte per gli animali (ma anche per i bimbi di casa) è un appuntamento con il terrore puro. Tra botti e fuochi d’artificio, cani, gatti e uccellini rischiano l’infarto. Per non parlare delle urla che sono capaci di emanare i pupetti dai 3 anni in giù e di quanto siano pericolosi per i ragazzini un po’ più grandicelli e per gli adulti.

Insomma, non siamo qui a fare la solita annosa ramanzina. O forse sì. Non c’è nulla di più illogico e insensato, oltre che immorale e pure inquinante, dei botti e petardi per salutare il nuovo anno.

E se, qua e là, qualche sindaco ha emanato un’ordinanza che vieta l’uso dei botti, ciò pare non bastare. È al buon senso e al senso di responsabilità di tutti che bisogna appellarsi, dal momento che è praticamente impossibile sorvegliare ogni balcone o piazza, soprattutto nelle grandi città.

I botti per gli animali – Sono una pesante fonte di stress e un serio fattore di rischio per la loro vita. Molti uccelli, ad esempio, muoiono di crepacuore o fuggono all'impazzata dai loro dormitori per poi andare a finire rovinosamente contro qualche traliccio. Anche per gli animali domestici i botti possono rivelarsi fatali. Capita anche che molti cani o gatti scappino dalle proprie case per paura dei forti rumori in balia delle auto e della notte. 

LEGGI anche: Come salvare cani e gatti dai botti di Capodanno

 

#noaibotti #noaibottidicapodanno #siaibiscotti #botti #capodanno

Posted by cani.it on Martedì 1 dicembre 2015
 

Condividere grazie....aiutiamo gli animali per favore

Posted by Nadia Orlando on Martedì 1 dicembre 2015

I botti per i bambini – In mano a loro petardi e miccette non ci devono proprio arrivare. Che abbiamo 3 o 10 anni, non se ne discute affatto. Al massimo, orientatevi sulle stelline di capodanno, che dovrebbero essere decisamente più innocue.

Quanto al forte trambusto, i bebè e i bimbi più piccoli non muoiono certo di crepacuore come i nostri pet (ricordatevi che i nostri amici a quattro zampe hanno una soglia uditiva molto più sviluppata e sensibile di quella umana), ma vanno comunque prese in considerazione le loro paure.

Se proprio non siete riusciti a farli addormentare prima della mezzanotte, cercate di rimanere in casa e di ovattare quanto più possibile i rumori. Se scappa il pianto inconsolabile, un paio di braccia e tante coccole dovrebbero essere sufficienti. Per i più grandicelli, inculcate loro la cultura del “non botto”, non ci vuole poi molto se in famiglia già non avete questa abitudine.

Insomma, dite no ai botti perché:

1) FANNO MORIRE TANTI ANIMALI, DOMESTICI E SELVATICI 

 

2) FANNO FUGGIRE CANI E GATTI PER LA PAURA

 

3) FERISCONO LE PERSONE

 

4) SPAVENTANO I BAMBINI 

 

5) INQUINANO L'AMBIENTE

 

6) E PERCHÉ CI SONO LE ALTERNATIVE PER FESTEGGIARE SENZA DANNEGGIARE NESSUNO

Germana Carillo

Photo Credit 

LEGGI anche:

Paura dei botti di Capodanno? Ecco come renderli inoffensivi anche per i nostri cani e gatti

Botti di Capodanno: 10 regole per salvare la vita ai nostri amici animali

geronimo stilton

Trocathlon

Torna il mercatino dell'usato di Decathlon che fa bene all'ambiente e al portafogli

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram