DecAlberoWWFDi consigli per un Natale 2009 all'insegna della sostenibilità noi di greenMe.it ve ne abbiamo dati tanti, dal Bio-menù per le cene delle feste, alle cartoline di auguri ecologiche, dai regali eco-friendly per lui e per lei a quelli specifici per i bambini, senza dimenticare le idee fai-da-te per incartarli con materiali riciclati. Non abbiamo trascurato proprio nulla: le decorazioni della casa, gli addobbi per l'albero e anche i modi per apparecchiare la tavola la sera della Vigilia o per brindare la notte di Capodanno. Ma se ancora doveste avere qualche dubbio, arriva direttamente dal WWF il "dec-albero" del Natale Sostenibile, un vero e proprio vademecum in 10 punti graficamente e accuratmente ordinati per creare proprio l'effetto "albero di Natale".

L'augurio che ci trova perfettamente d'accordo è quello di "non rovinare i migliori propositi di bontà natalizia con un'impronta ecologica devastante poiché basta qualche accorgimento mirato per celebrare un Natale sostenibile senza rinunciare all'atmosfera gioiosa e alle piccole grandi soddisfazioni della festività più attesa (ma anche più impattante) dell'anno".

ADDOBBI

  1. Albero “locale”
  2. Luminarie a basso consumo

IL CENONE

  1. No a piatti, bicchieri e posate di plastica
  2. Niente fois gras, caviale o aragoste (www.wwf.it/pesca)
  3. Più prodotti locali e di stagione, meno carne (www.improntawwf.it)

LE VACANZE

  1. Preferisci l’Italia a mete lontane e il treno all’aereo (www.wwf.it/vacanze)

SCEGLIERE I REGALI

  1. Shopping in bici o con mezzi pubblici, muniti di sporte riutilizzabili
  2. Non regalare specie esotiche o prodotti derivati, alimentano il commercio illegale
  3. Elettrodomestici e apparecchi tecnologici solo se “efficienti” (www.eurotopten.it)

10. Regala prodotti biologici, del commercio equo e solidale, a basso impatto ambientale e sociale oppure

adotta una specie su www.wwf.it/adozioni o acquista prodotti che sostengono i progetti WWF!

Tutto su www.wwf.it!

L'ALBERO "a km zero": La cosa migliore per un albero di Natale veramente sostenibile nonché originale è quella di rinunciare al classico abete a favore di alberi tipici delle nostra zona come ad esempio il tasso o l'abete bianco o ancor meglio gli stessi alberi che abbiamo in terrazzo o in giardino in modo da risolvere anche il problema di cosa farne finite le feste. Ma se proprio non vogliamo rinunciare al classico abete, attenzione almeno a controllare che sia certificato, ovvero prodotto in vivai specializzati per i periodi natalizi e a posizionarlo lontano da fonti di calore.


LUCI: utilizzare lampadine a basso consumo o meglio a led per illuminare alberi, casa e strade, da accenderle solo in momenti particolari. Oltre all'ambiente ne guadagnerà anche la vostra bolletta.

CENONE: Come suggerito anche nella nostra guida al bio-menù delle Feste, cerchiamo di scegliere ricette tradizionali a base di ingredienti locali e di stagione, ridurremo le emissioni di CO2 e guadagneremo in gusto e freschezza dei prodotti. Assolutamente consigliabile e di tendenza rivolgersi ai farmer market e direttamente ai contadini con mercatini che, come abbiamo visto, vengono organizzati in diverse città. Cerchiamo inoltre, pur rispettando la tradizione di ridurre i consumi di carne, soprattutto quella bovina, questo farà bene alla nostra salute e al clima del Pianeta. A tal proposito dai un'occhiata alle ricette vegetariane e vegane per la cena di Natale o il veglione di Capodanno: dall'antipasto al dolce, il successo è assicurato.

REGALI: Per lo shopping natalizio prediligete la bici o i mezzi pubblici, armati di eco-bag riutilizzabili per evitare di utilizzare le buste di plastica. Assolutamente vietato regalare animali esotici che favoriscono il commercio illegale, moderazione con i gioielli in oro, argento o materiali preziosi la cui lavorazione comporta l'uso di ingenti quantità di energia oltre che di scarti e rifiuti spesso altamente inquinanti. Su questo fronte potreste optare per i gioielli riciclatati, mentre se siete indirizzati verso regali tecnologici, controllate sempre che siano ad elevati standard di efficienza energetica. Meglio però orientarsi verso regali sostenibili come un bel cesto di prodotti biologici, regali equo-solidali che garantiscano il più basso impatto ambientale e sociale possibile. Ottimo poi aderire alle adozioni a distanza e ai tanti progetti di conservazione del WWF che quest'anno sono stati scelti anche da diversi VIP come regali di Natale per amici e parenti.

Simona Falasca


maschera lavera 320

Lavera

Come preparare la pelle del viso all’estate in 5 mosse

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram