La Biblioteca Digitale Mondiale dell’UNESCO: oltre 19mila documenti accessibili a tutti e gratuitamente

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Mappe antiche e antiche fotografie, manufatti museali, pergamene e migliaia di altre cose belle. Un patrimonio immenso di conoscenza messo a disposizione gratuitamente: è la World Digital Library, la biblioteca digitale internazionale gestita dall’Unesco e dalla Biblioteca del Congresso degli Stati Uniti, che in questi giorni in cui abbiamo il dovere di rimanere a casa apre le porte virtuali a tutti.

Quasi 20mila contenuti di 193 Paesi differenti datati dall’8mila a.C. a oggi: per tutto il periodo di durata dell’emergenza coronavirus a livello globale, avremo la possibilità di consultare gratis sul sito della Biblioteca foto di altre epoche, libri mai visti e documenti originali provenienti da tutto il mondo.

Un altro modo ancora che abbiamo, assolutamente fruttuoso, di stare a casa e fare la nostra parte in questa difficile situazione di pandemia.

“Sappiamo che molti di voi sono a casa e che le pareti sembrano sempre più opprimenti.

Quindi… scoprite la Biblioteca Digitale Mondiale: si può avere accesso gratuito a migliaia di libri, documenti e foto provenienti da tutti i Paesi e culture”, twittava così stamattina l’Unesco.

Cos’è la World Digital Library e cosa si trova

L’UNESCO e 32 istituzioni partner lanciarono la Biblioteca digitale il 21 aprile del 2009: un sito web che contiene materiali culturali unici provenienti da biblioteche e archivi di tutto il mondo allo scopo di promuovere il libero flusso di tutte le forme di conoscenza, educazione, scienza, cultura e comunicazione.

Stampa di Piazza del Duomo a Milano che fa parte di “Vedute di architettura e altri siti in Italia” dal catalogo della Detroit Publishing Company (1905) – ©WDL

Si può cercare un contenuto selezionando un luogo, una data, un argomento, una lingua o una istituzione contribuente. Ad ogni contenuto si associa una descrizione (tra le lingue però non c’è l’italiano…) che ne illustra il contenuto e delinea il contesto storico.

manoscritto galileo

Manoscritto del 1632 che contiene un montaggio incompleto e autografico del Dialogo sopra i massimi sistemi Galileo Galilei – ©WDL

Infine, è possibile anche avere visualizzazione avanzata delle immagini, procedere su una timeline e percorrere mappe interattive e sezioni tematiche approfondite sugli argomenti che più vi piacciono.

Fonti: Unesco Twitter / WDL

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per Greenme.it dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
ABenergie

Gas Green: quando il tuo gas compensa la C02 piantando alberi in Italia e nel mondo

ABenergie

Smart working: come scegliere il tuo gestore di energia ora che lavori da casa

ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

Schär

Sei celiaco? Da Schär un test di prima autovalutazione dei sintomi da fare in pochi click

ABenergie

Quando la tua tariffa di luce e gas ti fa risparmiare e pianta gli alberi

Tua fibra energia

Luce, gas e fibra tutto incluso e a prezzo fisso ogni mese, la nuova frontiera della bolletta unica

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook