In Molise è stata scoperta una straordinaria villa romana del I sec. d.C., nel corso dei lavori alla linea elettrica

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Nella valle di Venafro, in Molise, è stata scoperta una villa romana con tanto di magazzini, vasche, canalette, fornace adibita alla produzione di mattoni e tegole. E insieme ad essa la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio del Molise ha individuato 4 sepolture di epoca alto-medievale.

Sulla propria pagina fb, la Soprintendenza ha specificato che “si tratta di una grande abitazione di campagna, costruita agli inizi del I sec. d.C. e abitata fino in epoca tardo antica“. E che “dopo l’abbandono e il crollo tra le macerie fu sistemato un piccolo nucleo necropolare“.

Sul luogo è stato ritrovato anche un prezioso anello in bronzo con sigillo, che probabilmente apparteneva a uno degli ultimi proprietari, Maecius Felix, patrono della città di Venafro e governatore della provincia del Sannio. Dopo di lui, la casa probabilmente è stata abbandonata. E più tardi, nell’Alto Medioevo, vi è stata costruito lo spazio sepolcrale.

La scoperta si deve alle indagini di archeologia preventiva avviate con i lavori di rinnovo della rete elettrica nella linea Capriati- Presenzano, nella piana di Venafro in Molise. Lavori iniziati nel 2018 e svolti in più fasi, il cui termine è previsto per il 2021.

Ti potrebbe interessare anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze dei Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018, ha pubblicato per Giochidimagia Editore "Il sogno attraverso il tempo". Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo".
ECS

Ripartire in green: come alberghi e strutture ricettive possono rilanciarsi investendo sul turismo verde

ABenergie

Come scegliere e valutare il tuo gestore di energia luce e gas. Scarica la guida

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook