@Parco Nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise/Facebook

Vandali danneggiano le opere d’arte dedicate alla natura nel Parco d’Abruzzo, Lazio e Molise

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Vandali in azione nel Parco Nazionale di Abruzzo, Lazio e Molise (Pnalm), dove sono state deturpate le installazioni artistiche della collezione “Arte Parco”, che include una serie di opere dedicate a Madre Natura. E non è la prima volta che la collezione d’arte, promossa da Parco 123 in collaborazione con il Pnalm, viene rovinata da atti vandalici. Le bellissime installazioni sono state imbrattate con scritte di vernice rossa, alcune delle quali offensive nei confronti del direttore del Parco Luciano Sammarone.

“Quale che sia il motivo  non si può non stigmatizzare un comportamento miserabile, degno delle peggiori intimidazioni malavitose, che oltraggia un pezzo di Natura, l’ingegno e l’opera di artisti, di aziende di livello internazionale come Parco 1923, Bmw Italia, Sky Arte e un popolo meraviglioso come quello di Pescasseroli, da cui ora ci attendiamo un segnale forte, a tutela del bene comune.” – ha dichiarato il Presidente del Pnalm Giovanni Cannata – Esprimo solidarietà al Direttore la cui opera, anche per il ripristino della legalità in settori un po’ troppo trascurati negli ultimi anni, non si fermerà e sono sicuro troverà nuovo carburante per moltiplicare lo sforzo in favore del Parco, del suo territorio e delle sue genti”.

Una ferma condanna nei confronti dell’atto vandalico è arrivata anche dal responsabile aree protette di Legambiente, Antonio Nicoletti, che ha fatto notare che l’episodio si è verificato proprio qualche giorno prima della Giornata Mondiale della Terra:  

Dal Parco nazionale della Maiella è arrivato un altro messaggio di vicinanza e solidarietà.

“Un grave attacco ha colpito i nostri amici del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise e il suo direttore Luciano Sammarone – scrivono il presidente del Parco della Maiella Lucio Zazzara e il direttore Luciano Di Martino – “Distrutte e imbrattate le opere d’arte dell’installazione Arteparco con chiaro intento intimidatorio all’Istituzione e alle persone che le rappresentano. Siamo vicini al Parco, al direttore Sammarone, al presidente Cannata e al personale tutto, ribadendo la nostra stima e fiducia, incitandoli a proseguire nella loro opera, ormai centenaria, di tutela di uno degli angoli di natura più preziosi del mondo. Con voi c’è tutto il sistema dei Parchi Italiani e soprattutto i tanti cittadini che condividono la positiva presenza del Parco”.

Il sentiero di Arte Parco nasce con l’obiettivo di fondere il mondo artistico con quello della natura “nella speranza che la contaminazione tra aspetti diversi della cultura serva alla consapevolezza e all’impegno che ognuno di noi deve mettere nella tutela della Natura.”

E, come sottolineato dall’Ente Parco, proprio per tale motivo il gesto è ancora più grave perché ha rovinato un “capitale culturale e turistico” importante per tutto il Parco Nazionale di Abruzzo Lazio e Molise e per l’Italia intera.

Fonte: Parco Nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise/Facebook

Leggi anche: 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Per la rivista Sicilia e Donna si è occupata principalmente di cultura e interviste. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe
eBay

Bricolage: le migliori soluzioni per organizzare al meglio i tuoi attrezzi da lavoro

Consorzio del Prosecco

Salvaguardia della biodiversità e superfici destinate a siepi e boschetti: il contributo del Consorzio del Prosecco

eBay

Come scegliere la migliore piscina fuori terra per giardino o terrazzo

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook