Teatro gratis per chi non può permetterselo, a Torino arriva il biglietto sospeso

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

All’ombra della Mole Antonelliana il teatro è gratis per chi non può permetterselo: dal Teatro Stabile al Regio di Torino, una serie di abbonamenti e di biglietti a titolo gratuito per le famiglie a basso reddito – ma anche per i più giovani – aprirà davvero a tutti le porte della cultura.

Si parte dall’iniziativa di Piero Nuti, attore e direttore artistico di Torino Spettacoli, che ha lanciato “Ospiti di Adriana”: ossia un centinaio di abbonamenti per due titoli del festival di Cultura Classica e trenta biglietti di “Piccolo principe in famiglia” che saranno a disposizione dei primi 130 che ne faranno richiesta tra il 2 e il 30 settembre tra coloro che fanno parte della fascia Isee inferiore a 11.528,41 euro annui per nucleo familiare.

Per questa stessa fascia di reddito, inoltre, dal 3 settembre è possibile partecipare, grazie all’iniziativa “Un posto per tutti”, al bando per la selezione di  1.000 candidati per altrettanti abbonamenti  a 3 spettacoli della stagione 2018/2019 del Teatro Stabile.  Anche in questo caso saranno accolte le domande in ordine di presentazione, fino all’esaurimento degli abbonamenti.

Le iniziative per i giovani

È il Regio a puntare sui più giovani e mira, come l’anno scorso, ad aumentare le agevolazioni, rispondendo soprattutto alla richiesta dei ragazzi di andare a teatro spendendo quasi come al cinema.

Oltre ai già attivi abbonamenti under 30, ai giovanissimi è indirizzata la formula “Regio under 16” , con ingresso gratuito per i giovani fino a 16 anni accompagnati da una o due persone adulte, per le quali è prevista una riduzione del 10% circa sul prezzo del biglietto. In questo modo potranno assistere a La bisbetica domata, Il flauto magico, La bohème, Don Pasquale, Il barbiere di Siviglia e My Fair Lady.

Ma anche la Formula family consentirà di assistere con un biglietto a 10 euro per gli under 16 e la riduzione del 30% per gli adulti a Il mago di Oz del 16 e 17 maggio e del 20 maggio. Infine, non dimenticate la 18app, per usufruire del bonus cultura in teatro ma anche l’abbonamento speciale per gli under 30 per la lirica, oltre a due abbonamenti “giovani a tre titoli” con sconti quasi della metà. Ma anche sconti per over 65 e docenti.

Leggi anche:

Banksy e Blu in mostra a Torino e gratis per un giorno

Germana Carillo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per Greenme.it dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook