© Cambridge University Library

Scomparsi dalla biblioteca di Cambridge due preziosi taccuini di Charles Darwin. Probabilmente sono stati rubati

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Due taccuini scritti a mano dal celebre scienziato Charles Darwin sono spariti dalla biblioteca dell’università di Cambridge. In realtà erano già 20 anni che i preziosi documenti erano stati persi di vista ma solo recentemente, dopo un’accurata ricerca, sono stati dichiarati ufficialmente scomparsi. L’ipotesi più plausibile è che siano stati rubati (e chissà quando!).

I taccuini di cui vi parliamo erano custoditi nella biblioteca dell’Università di Cambridge e avevano un valore stimato in milioni di sterline. Come mai? Erano stati scritti da Charles Darwin durante le sue esplorazioni, si trattava di veri e propri pilastri di storia naturalistica, al cui interno si parlava della teoria dell’evoluzione e che contenevano, tra l’altro, il celebre schizzo dell’albero della vita, realizzato dallo scienziato nel 1837.

taccuini darwin scomparsi

© Cambridge University Library

taccuino darwin

© Cambridge University Library

Erano anni che questi documenti non venivano più tirati fuori dall’archivio ed erano stati persi di vista, ma si pensava che comunque fossero da qualche parte al sicuro nella biblioteca. L’ultima volta che qualcuno li aveva consultati risale al 2000, quando per una richiesta interna erano stati tolti da un magazzino per essere fotografati.

Poi la biblioteca aveva subito una serie di trasferimenti ed erano stati fatti dei lavori. Solo il mese scorso l’amara sorpresa: a seguito di una ricerca approfondita, la più vasta nella storia della biblioteca, i curatori hanno concluso che i taccuini sono stati probabilmente rubati.

Ad annunciarlo è stato lo stesso ateneo britannico che ha denunciato la scomparsa alla polizia e all’Interpol. Jessica Gardner, direttrice dei servizi bibliotecari, ha anche lanciato un appello a tutte le persone che potrebbero avere informazioni utili a recuperare i taccuini:

“Saremmo estremamente grati di ascoltare qualsiasi membro del personale, passato o presente, persone che commerciano libri, ricercatori o il pubblico in generale, che abbiano informazioni che potrebbero aiutare nel recupero dei taccuini. Qualcuno, da qualche parte, potrebbe avere conoscenze o intuizioni che possono aiutarci a riportare questi taccuini al loro posto, nel cuore del patrimonio culturale e scientifico del Regno Unito“.

L’appello è stato fatto in una data simbolica, il 24 novembre, che coincide con quello che è comunemente noto come ‘Evolution Day’, ovvero l’anniversario della pubblicazione di Darwin di “On the Origin of Species“, il 24 novembre 1859.

Fonte: Università di Cambridge / BBC 

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, consumi e benessere olistico. Laureata in lettere moderne, ha conseguito un Master in editoria
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook