@Facebook/Alice Pasquini’s Art

Addio all’opera di street art più famosa del Molise: sacrificata per ottenere il superbonus

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Una delle più note opere di street art, a firma dell’artista di fama internazionale Alice Pasquini, verrà cancellata per fare posto al superbonus. Una notizia che sta facendo molto discutere, non solo in Molise ma in tutta Italia.

Siamo a Civitacampomarano, in provincia di Campobasso. Il protagonista è un edificio di proprietà del sindaco che oggi ospita una bellissima opera di Alice Pasquini. Nell’immagine, una giovane donna, con la testa avvolta da una corona di fiori, copre il volto con entrambe le mani. Un’opera significativa e molto ammirata. Grazie all’artista, la cittadina è diventata il palcoscenico di un importante festival di street art: daòl 2016 infatti ospita il Cvtà Stree Fest, una manifestazione ideata per riqualificare e valorizzare il territorio di Civitacampomarano.

Accade perà che il sindaco, proprietario dell’immobile su cui sorge l’opera di Alice, decida di ristrutturare. Il risultato? L’opera sparirà. Una sorte che spesso accomuna le altre forme di street art, e di cui gli stessi autori, purtroppo, sono consapevoli:

Sono affascinata da come l’opera evolva nella città. Io la realizzo attraverso la mia creatività, però quella cosa rimane lì. I passanti potrebbero scriverci sopra o cancellarla. Spesso succedono vicende molto diverse e molto divertenti; a volte i cittadini coprono di bianco una parete che è piena di segni e lasciano solo il mio disegno. Ma per me quello non è più il mio disegno… Siamo consapevoli che le pareti verranno ricostruite o le porte staccate, le opere in strada possono essere rubate, possono scriverci sopra

aveva detto 3 anni fa durante un’intervista la stessa Alice Pasquini.

La “colpa” è dei lavori di ristrutturazione che secondo il proprietario sono necessari per la presenza di problemi strutturali usufruendo anche del Superbonus al 110%.

Probabilmente ci saranno delle demolizioni e allo stato attuale sembra difficile che il murale simbolo della città possa essere salvato. Nonostante tutto, associazioni e cittadini si stanno mobilitando per salvarlo. La speranza è che una volta completati i lavori, l’artista possa realizzarlo di nuovo.

Fonti di riferimento: Art Tribune, Facebook/Alice Pasquini

LEGGI anche:

 

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook