Nello e Patrasche: la bellissima statua che celebra l’eterno legame tra cane e padrone

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Passeggiando per le strade del Belgio potreste imbattervi in una curiosa scultura che sembra fuoriuscire dal selciato, un omaggio dell’artista Batist Vermeulen, noto come “Tist“, al romanzo del 1872 “A dog of Flanders“.

Il libro divenne famoso soprattutto in Giappone, ispirando un celebre anime prodotto dalla Tokyo Movie Shinsha nel 1992, e solo successivamente ottenne popolarità nelle Fiandre.

Protagonisti sono l’orfano Nello e il suo affezionato cane Patrasche, stretti in un dolce abbraccio mentre dormono con aria serena, proprio lì, sulla strada di Anversa, sotto il campanile della Cattedrale di Nostra Signora, con il selciato che fa da coperta.

La scultura è stata inaugurata a dicembre 2016 e da allora ha conquistato molta popolarità in tutto il mondo, anche perché oltre a essere bellissima, la storia cui è ispirata è davvero strappalacrime.

Nello e Patrasche statua

nello e patrasche

Nello e Patrasche targhetta

A dog of Flanders: il racconto da cui trae ispirazione la statua

Il cane delle Fiandre (A Dog of Flanders) è un racconto del 1872 scritto da Marie Louise Ramée, famosa con lo pseudonimo Ouida. La trama ruota intorno alla storia di Nello, un orfano, e del suo vecchio cane, Patrasche, ed è ambientata nei pressi di Anversa.

Nello vive con il nonno che, per mantenerlo, vende latte. Un giorno si imbatte in un bellissimo cane ferito, se ne prende cura e decide di tenerlo con sé chiamandolo Patrasche. Da quel momento il cane entra nelle loro vite dimostrandosi amorevole e fedele.

Nel frattempo il ragazzino porta avanti la sua passione per la pittura, per la quale è molto portato. Decide così di partecipare a una gara di disegno nella speranza di guadagnare qualche soldo e poter vedere dal vivo, finalmente, le opere del grande Rubens esposte nella Cattedrale, inaccessibili se non a pagamento. Purtroppo viene battuto da un ragazzo meno talentuoso ma più in vista.

La sfortuna lo perseguita e un giorno suo nonno muore in un incidente, così è costretto a rifugiarsi nella cattedrale di Anversa, dopo aver perso la casa. Qui, finalmente, può ammirare il suo amato Rubens. Ma il mattino seguente viene ritrovato morto di freddo, insieme a Patrasche.

Ecco perché questa scultura è nata proprio davanti alla Cattedrale di Nostra Signora, per consentire a Nello e Patrasche di riposare eternamente davanti alle opere dell’amato Rubens. Per sempre uniti dal loro legame indissolubile.

View this post on Instagram

#adogofflanders #nala_globalwanderer #rhodesianridgeback

A post shared by Paulusje Orakel (@paulusjeorakel2016) on

Ti potrebbe interessare anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze dei Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018, ha pubblicato per Giochidimagia Editore "Il sogno attraverso il tempo". Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo".
Schär

Sei celiaco? Da Schär un test di prima autovalutazione dei sintomi da fare in pochi click

ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

ABenergie

Gas Green: quando il tuo gas compensa la C02 piantando alberi in Italia e nel mondo

ABenergie

Smart working: come scegliere il tuo gestore di energia ora che lavori da casa

ABenergie

Quando la tua tariffa di luce e gas ti fa risparmiare e pianta gli alberi

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook