Il paese di Spirano si sveglia circondato di poesie: la stupenda iniziativa per portare pace e culturai

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Alzarsi una mattina e trovare una poesia nella propria cassetta postale. Non un ammiratore segreto, ma un’iniziativa dell’associazione culturale Spirart che ha recapitato poesie a tutti gli abitanti del paese di Spirano, nel bergamasco, dove il coronavirus, tra l’altro, ha lasciato terribili ferite.

I giovani dell’associazione hanno selezionato 10 autori, tra cui Eugenio Montale, Antonia Pozzi, Nazim Hikmet, Vivan Lamarque, Rocco Scotellar, per dieci testi stampati e distribuiti in modo casuale a tutte le cassette postali, di notte, regalando un risveglio che difficilmente si potrà dimenticare.

“Una bella sorpresa!”, “Grazie”, sono solo alcune delle manifestazioni di gioia apparse sui social degli abitanti del piccolo paese a 12 km da Bergamo, che conta 5764 abitanti, nessuno dei quali, stavolta, è stato dimenticato.

“Un gesto che è nato dal desiderio di dare un po’ una scossa a questo paese: crediamo che ne abbia bisogno di un certo risveglio culturale – spiega al Giornale di Treviglio (comune vicino, N.d.R.) Stefania Carminati, tra  le animatrici della nuova associazione ‘Spirart’ – Abbiamo scelto le cassette delle poste per non dare fastidio a nessuno, ed evitare problemi di ogni genere. E in effetti le reazioni sono state ottime”.

Coccolati da parole dolci e inondati di cultura: il 4 settembre Spirano si sveglia così.

Fonti di riferimento: Facebook / primaTreviglio

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Roberta De Carolis ha una laurea e un dottorato in Chimica, e ha conseguito un Master in comunicazione scientifica. Giornalista pubblicista, scrive per GreenMe dal 2010.
Mediterranea

Siero viso anti-age con buon Inci: la prova prodotto di Olive Mediterranea

Deceuninck

L’importanza della luce naturale in casa e come ottenere giochi di luce con qualche accortezza

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook