Semi: fotografie che mostrano la complessita’ dell’inizio della vita

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

L’affascinante bellezza dei semi, simbolo di nuova vita e di rigenerazione, è stata osservata e fotografata molto da vicino da parte di un’artista bosniaca, che ha deciso di scegliere i semi come soggetto principale delle proprie fotografie, ritraendone le sfumature, le forme e di colori più diversi, per dimostrare che non esiste un seme perfettamente identico all’altro.

L’insieme delle fotografie di Svjetlana Tepavcevic, che ritraggono decine di semi differenti, contribuiscono a testimoniare la biodiversità presente nel mondo vegetale e mostrano ancora una volta quanta bellezza e perfezione possano essere nascoste anche nei semi più piccoli, ritratti al fine di creare immagini ad alta risoluzione facilmente ammirabili da parte di tutti.

I semi non rappresentano soltanto il simbolo di una nuova vita che nascerà, ma racchiudono allo stesso tempo un elevato potenziale estetico, una bellezza nascosta composta da forme geometriche perfette, che hanno portato alla realizzazione da parte della fotografa di immagini armoniose ed artistiche.

La fotografa ha deciso di iniziare a ritrarre i semi in quanto attratta dalla bellezza delle piccole cose e dal mondo contadino allo stesso tempo, ripensando ai semi con particolare riferimento alla loro capacità di dare origine a piante, fiori ed ortaggi di dimensioni superiori di centinaia di volta alle loro.

foto semi 2

foto semi 3

La serie di fotografie dedicata ai semi ha avuto come scopo principale la volontà di mostrare a tutti quanta bellezza nascosta vi possa essere nel mondo, anche nel più piccolo componente di esso. La fotografa ha vissuto la guerra in Bosnia e la morte e la distruzione legate ad essa non l’hanno mai abbandonata, affacciandosi di frequente nei suoi pensieri.

La morte si riflette purtroppo anche in alcune delle fotografie, dove vengono ritratti sementi scomposte, ammaccate, ormai secche, a testimonianza di quelle vite che sono state stroncate dalla violenza della guerra e che non hanno potuto proseguire nel loro percorso di esistenza sulla terra.

Marta Albè

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Life Coach, insegnante di Yoga e meditazione. Autrice del libro “La mia casa ecopulita” edito da Gribaudo - Feltrinelli editore.
Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook