Arte dai rifiuti: le sculture ricche di emozioni di Dario Tironi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Dagli scarti può nascere l’arte. E i rifiuti, alcuni spesso inutilizzabili, possono tornare a nuova vita trasformandosi in opere espressive e belle da vedere. Come le sculture di Dario Tironi, artista bergamasco che ha conquistato la fama internazionale con le sue originali creazioni realizzate usando interamente spazzatura, vecchi giocattoli destinati alla discarica e oggetti di scarto.

Ed è così che le vecchie Barbie, le calcolatrici rotte, le bottiglie di plastica, le palline da golf e i cavi sono diventati qualcos’altro, assumendo le sembianze di uomini e animali a grandezza naturale. Uno spettacolo per gli occhi le sculture di Tironi, che ha già partecipato a numerose mostre e ha conquistato diversi riconoscimenti anche a livello internazionale, tra cui il “IV Premio Fabbri per l’Arte 2011” e il “Premio Arte Laguna 2009”.

Le immagini che seguono fanno parte della collezione Crash Toys, mostrata di seguito. Qui, lattine di Coca Cola, gambe di bambole, pacchetti di sigarette e molto altro assemblati insieme riescono a trasmettere molto più di quello che appaiono. Le figure umane create da Tironi sono molto espressive e i loro volti sembrano davvero trasmettere emozioni. Proprio sui particolari del volto l’artista pone l’accento.

Corpi fatti da rifiuti, anche tecnologici. Quasi a ricordare che l’inquinamento sta sempre più andando oltre i limiti fisici e come un virus si sta infiltrando sempre di più nella nostra vita, raffigurando la precarietà.

Nulla di freddo, tutt’altro. Le sculture raffigurano anche scene di vita quotidiana, come mostrato nelle immagini qui sopra, dove si vede un quadretto familiare con una culla, o ancora il bambino che gioca col geco.

Per vedere tutte le sue opere, visitate il suo sito internet: Dario Tironi

Francesca Mancuso

LEGGI anche:

Riciclaggio robotico: 10 sculture e istallazioni di robot realizzate dai rifiuti

Sculture subacquee: quando i rifiuti si trasformano in opere d’arte

I rifiuti elettronici diventano arte: a Ecomondo in mostra le opere dei carcerati

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook