“Rinascerò”, l’inno di speranza che Roby Facchinetti dei Pooh ha dedicato alla sua Bergamo ferita

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Bergamo è uno dei luoghi più colpiti dall’emergenza coronavirus, impossibile dimenticare le immagini dei camion militari che portano via le bare delle persone decedute. Il cantautore Roby Facchinetti ha voluto dedicare alla sua città ferita una canzone che è un vero e proprio inno di speranza e rinascita.

Scritta in collaborazione con Stefano D’Orazio, un altro ex Pooh, “Rinascerò, rinascerai” lancia un messaggio di speranza e vuole infondere forza a tutte le persone che in questa città stanno vivendo uno dei momenti più bui della loro storia. Come hanno dichiarato gli autori, è una dedica a chi ci ha lasciato, un ringraziamento per chi in questi giorni sta lavorando incessantemente e una preghiera per una città che non si arrende ma che è carica del desiderio di rinascita.

E’ lo stesso Facchinetti a raccontare, all’Eco di Bergamo, come è nato il brano:

“Dopo aver visto in televisione le immagini dei camion dell’esercito che trasportavano le salme dei miei concittadini sono stato travolto dall’emozione: il pianto e la rabbia mi hanno portato al pianoforte e in pochi minuti è nata la musica e il titolo di ‘Rinascerò, rinascerai’. È stata un’ispirazione e un bisogno immediato, sentivo che dovevo fare qualcosa, in particolare per la mia città, così duramente colpita”.

Nel video del brano, condiviso dallo stesso Facchinetti sul suo canale YouTube, si vedono le immagini della città intervallate dai volti delle tante persone che hanno partecipato al progetto, tra cui medici e infermieri di Bergamo, l’allenatore dell’Atalanta Gian Piero Gasperini e il team di giocatori, che mostrano i cartelli con scritto “’Rinascerò, rinascerai’”.

Tutti i proventi dei download, dei diritti d’autore ed editoriali del brano saranno interamente devoluti all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo per l’acquisto di attrezzature mediche. Se intendete sostenere il progetto potete acquistare “Rinascerò, rinascerai” qui.

Facchinetti ci tiene a smentire una bufala apparsa sui social in cui si sosteneva che bastava visualizzare il video di “Rinascerò, rinascerai” per contribuisce a fare beneficenza. In realtà, sottolinea il cantante, l’unico modo per essere d’aiuto è acquistare legalmente il brano.

Questo il testo di “Rinascerò”.

Rinascerò rinascerai
quando tutto sarà finito
torneremo a riveder le stelle
Rinascerò rinascerai
la tempesta che ci travolge
ci piega ma non ci spezzerà
siamo nati per combattere la sorte
ma ogni volta abbiamo sempre vinto noi
questi giorni cambieranno i nostri giorni
ma stavolta impareremo un po’ di più
Rinascerò rinascerai
Rinascerò rinascerai
abbracciati da cieli grandi
torneremo a fidarci di Dio
ma al silenzio si respira un’aria nuova
ma mi fa paura questa mia città
siamo nati per combattere la sorte
ma ogni volta abbiamo sempre vinto noi
Rinascerò rinascerai
Rinascerò rinascerai
Rinascerò rinascerai
Rinascerò rinascerai
Rinascerò rinascerai
Rinascerò rinascerai

Il brano è arrangiato da Danilo Ballo con il mixaggio di Marco Barusso, i cori sono stati cantati da un gruppo di voci bergamasche riunite grazie alla collaborazione di Daniele Vavassori, e dalla voce di Valeria Caponnetto Delleani, mentre le chitarre del finale sono suonate da Diego Arrigoni, chitarrista dei Modà.

Come fa sapere Facchinetti, la canzone uscita solo ieri, è già prima nella classifica iTunes.

Fonti di riferimento: L’Eco di Bergamo/ Youtube

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, oli essenziali e fitoterapia, le sue passioni da sempre. Laureata in lettere moderne, con Master in editoria, ha poi virato le sue competenze verso il benessere olistico
TryThis

L’app che ti fa divertire sfidando i tuoi amici anche durante il lockdown

NaturaleBio

Cacao biologico naturale, in granella o in polvere: benefici e ricette per portarlo in tavola con gusto

Tua fibra energia

Luce, gas e fibra tutto incluso e a prezzo fisso ogni mese, la nuova frontiera della bolletta unica

Cristalfarma

Come gestire nel proprio piccolo disturbi d’ansia e stress di uno dei momenti storici più difficili

Schär

Celiachia o sensibilità al glutine? Come ottenere una corretta diagnosi

ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook