Riciclo Aperto: ecco come riciclare la carta e…i classici della letteratura

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Far riflettere sull’importanza del riciclo, in chiave…letteraria! In occasione dei 10 anni della manifestazione “Riciclo Aperto“, Comieco, il Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli imballaggi a base Cellulosica, insieme alla casa editrice Minimum Fax, ha lanciato un’interessante iniziativa, dal titolo “Riciclare, un classico!

Cogliendo l’occasione del decimo compleanno di Riciclo Aperto Impianti, il “porte aperte” nazionale della filiera cartaria che avrà luogo dal 18 al 20 novembre, 3 grandi autori italiani, Diego De Silva, Paolo Giordano e Francesco Piccolo si cimenteranno nella riscrittura di 3 classici della letteratura contemporanea: “Revolutionary Road” di Richard Yates, “Il Migliore” di Bernard Malamud, “Sabato sera, domenica mattina” di Alan Sillitoe.

Metaforicamente, se è possibile riscrivere e quindi “riciclare e riutilizzare” i grandi classici, è ancor più semplice farlo con i rifiuti. Messaggio lanciato.

L’idea, presentata ieri alla libreria Feltrinelli di Piazza Piemonte a Milano, alla presenza dei 3 scrittori avrà dunque lo scopo di spingere alla riflessione sulla necessità attuale di riciclare in particolar modo la carta e il cartone.

I partecipanti si cimenteranno così nella riscrittura in versione ridotta di uno dei tre classici partendo proprio dagli incipit dati loro dagli autori.

Riciclo Aperto è la manifestazione, nata nel 2000, attraverso la quale Comieco assieme ad Assocarta ed Assografici spiega ai cittadini, ai mezzi di informazione, al mondo della scuola, ma anche alle istituzioni e alle aziende della filiera cartaria, quale destino hanno i milioni di giornali, sacchetti e scatole salvati dalla discarica e avviati al riciclo.

Francesca Mancuso

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Schär

Quando il senza glutine incontra il biologico: nasce la linea Schär BIO

Quercetti

Questi giocattoli sono riciclabili e organici: stimolano la fantasia e insegnano a rispettare l’ambiente

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook