Propaganda poetica: la cultura si diffonde sui muri con la street art

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Ridare bellezza a muri, spartitraffico e blocchi di cemento regalando qualche perla poetica di poeti, scrittori, ma anche cantanti. Torna il collettivo Propaganda poetica che ha come obiettivo quello di diffondere la poesia e la cultura, autoctona e non, nelle città italiane attraverso la street art.

Tra le ultime in ordine di tempo c’è anche la famosa frase del Piccolo principe: ‘Non si vede bene che col cuore. L’essenziale è invisibile agli occhi’, comparsa il 21 agosto in uno dei muri degradati del mercato di Ballarò a Palermo.

‘Ci pensa il mare a perdonare i nostri inverni’ si legge invece al Foro Italico. La frase di Michele Gentile è comparsa il 28 agosto e il collettivo accompagna la foto pubblicata su Facebook con un ulteriore espressione: ‘Possa il mare regalarvi la bellezza, la gioia e la semplicità tutte le volte che ne avrete bisogno’.

E ancora il 27 agosto al porticciolo di Sant’Erasmo spunta la frase tratta da Itaca di Costantino Kavafis: ‘Sempre devi avere in mente Itaca, raggiungerla sia il pensiero costante’ e Propaganda poetica dice: ‘Vi auguriamo strade lunghe, sogni luminosi e avventure fantastiche’.

Il 20 agosto, in via Lattarini, l’omaggio a Susanna Casciani: ‘Resta, goditi lo spettacolo. Resta coraggiosa. Resta dolce. Testa alta, cuore in mano’.

propaganda poetica art
propaganda poetica art1
propaganda poetica art2

Del collettivo si sa molto poco, mantengono quel mistero che ben conosciamo grazie a Banksy, ma si sa che sono studenti di Economia e dell’Accademia delle Belle Arti. La loro mission è raccontata sulla pagina Facebook Propaganda poetica dove si legge che sono attivi dal dicembre 2015.

La prima frase è stata quella di uno slogan pacifista: ‘Praticate gentilezza a caso e atti di bellezza privi di senso’, ma poi pian piano sono comparse citazioni di Frida Kahlo, Dalai Lama ma anche versi di Fabrizio De Andrè.

propaganda poetica art4
propaganda poetica art5
propaganda poetica art6

Frasi che ripetiamo compaiono su muri incrostati e vecchi dove albergano vecchi murales o scritte sbiadite, mai su muri di palazzi immacolati. Insomma qui l’obiettivo è diffondere cultura e bellezza, non sporcare la città.

Dominella Trunfio

Foto: Propaganda poetica

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista professionista, laureata in Scienze Politiche con master in Comunicazione politica, per Greenme si occupa principalmente di tematiche sociali e diritti degli animali.
Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook