Al Castello di Bracciano arriva il Presepio vivente più grande d’Italia

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il presepe vivente degli Orsini torna al Castello di Bracciano per dare vita a una delle rievocazioni più affascinanti d’Italia, da vedere almeno una volta nella vita

Un’iniziativa all’insegna della memoria storica, per avvicinarsi al passato attraverso le sue sfumature più quotidiane. Il 26, il 29 dicembre e il 6 gennaio nella splendida cornice del Castello Orsini-Odescalchi a Bracciano si terrà una delle più maestose rappresentazioni storiche della Penisola, “Il Presepio vivente degli Orsini”. L’iniziativa può essere considerata il Presepe vivente più grande tra tutti quelli realizzati in Italia.

L’evento, promosso dall’amministrazione del sindaco in carica, ha il patrocinio del Comune di Bracciano ed è stato accolto con favore dalla principessa Maria Pace Odescalchi.

L’opera magna ha richiesto un lavoro di preparazione durato mesi da parte delle le contrade di Bracciano e della Pro Loco, in collaborazione con l’Associazione Commercianti, il Rione Borgo, la Compagnia del Castello e il Rione Monti.

La rievocazione vedrà il coinvolgimento di 200  figuranti e di 25 associazioni storiche del Lazio, della Campania, dell’Emilia Romagna e delle Marche. Tutti gli attori saranno rigorosamente vestiti secondo l’usanza dell’Anno Domini 1481, periodo in cui la nobile famiglia degli Orsini ospitò Papa Sisto IV  Della Rovere. Ad illuminare la scena, che si snoderà tra i camminamenti di ronda e le torri del Castello, saranno le fiaccole tipiche dell’epoca.

Un arazzo vivente della Natività che conterrà i personaggi tipici del Medioevo e gli strumenti dei loro mestieri: tessitrici, scultori, amanuensi, vasai, fabbri , orafi, falegnami, lavandaie, fornai, giullari, calzolai, cestai, contadini, armigieri, arcieri, falconieri dame e cavalieri, ma anche maghi e alchimisti animeranno la scena. Nel rispetto del racconto biblico, il 6 gennaio alle tante figure presenti in scena si aggiungeranno i Re Magi.

Il biglietto, che permetterà sia di vedere la rappresentazione sia di visitare il castello, ha un costo di 7 euro. I bambini al di sotto dei 10 anni non pagano. In caso di maltempo è prevista come ulteriore data il 5 gennaio.

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Redattrice su temi della sostenibilità sociale e ambientale. Laureata con lode in filosofia, ha conseguito un master di II livello in Rendicontazione Innovazione e Sostenibilità. Ha maturato esperienza nella comunicazione e nell’organizzazione di eventi presso enti profit e no profit.
Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

TuVali.it

150+ corsi online su Salute e Benessere, a partire da 5€ (in collaborazione con GreenMe)

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook