Pompei, eccezionale scoperta! Carro da parata con scene erotiche, l’unico mai rinvenuto in tutto il mondo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Ancora un’incredibile scoperta a Pompei, che non finisce di stupirci: gli scavi della villa di Civita Giuliana compare uno straordinario carro da parata decorato con scene erotiche, perfettamente intatto. Lo annunciano il Parco Archeologico di Pompei e la Procura della Repubblica di Torre Annunziata.

Il ritrovamento è avvenuto nel corso di scavi iniziati nel 2017 nella villa suburbana di Civita Giuliana e alla luce del Protocollo d’Intesa sottoscritto nel 2019, finalizzati al contrasto delle attività illecite ad opera di clandestini nell’area.

I lavori, in corso dunque da 4 anni, sono gli stessi che annunciano in continuazione scoperte sensazionali, come, solo per citare la più recente, le sagome di due abitanti colpiti dall’eruzione del 79 d.C..

Leggi anche: Eccezionale ritrovamento a Pompei: due “corpi” perfettamente intatti, colti dalla violenta eruzione del 79 d.C.

Ma Civita Giuliana non smette di regalarci meraviglie.

“Un ritrovamento eccezionale, non solo perché aggiunge un elemento in più alla storia di questa dimora, al racconto degli ultimi istanti di vita di chi abitava la villa, e più in generale alla conoscenza del mondo antico – si legge sulla pagina Facebook del Parco Archeologico – ma soprattutto perché restituisce un reperto unico – mai finora rinvenuto in Italia – in ottimo stato di conservazione”.

pompei carro di nozze

©Facebook/Parco archeologico di Pompei Luigi Spina

Come spiegano gli archeologi, già ambiente dove è stato rinvenuto il carro è eccezionale: si tratta infatti di un portico a due piani, aperto su una corte scoperta, che conserva in tutta la sua interezza il solaio ligneo carbonizzato con il suo ordito di travi.

I primi sospetti che ci fosse ben altro erano arrivati già lo scorso 7 gennaio, quando gli archeologi avevano notato un elemento in ferro che dalla forma lasciava ipotizzare  la presenza di un manufatto di rilievo sepolto.

Oggi arriva l’annuncio: proprio lì c’è “un carro cerimoniale, risparmiato miracolosamente sia dai crolli delle murature e delle coperture dell’ambiente sia dalle attività clandestine, che con lo scavo di due cunicoli lo hanno sfiorano su due lati, senza averne compromessa la struttura”.

“É una scoperta straordinaria per l’avanzamento della conoscenza del mondo antico – dichiara entusiasta Massimo Osanna, Direttore uscente del Parco archeologico – A Pompei sono stati ritrovati in passato veicoli per il trasporto, come quello della casa del Menandro, o i due carri rinvenuti a Villa Arianna (uno dei quali si può ammirare nel nuovo Antiquarium stabiano), ma niente di simile al carro di Civita Giuliana”.

Leggi anche: Meravigliosa Pompei: trovato il cavallo bardato del comandante (FOTO e VIDEO)

Il carro, rivestito da decorazioni a tema erotico, era forse destinato forse al culto di Cerere e Venere o più probabilmente ad un’aristocratica cerimonia di nozze.

“Pompei continua a stupire con le sue scoperte – commenta anche il Ministro della Cultura Dario Franceschini – e sarà così ancora per molti anni con venti ettari ancora da scavare. Ma soprattutto dimostra che si può fare valorizzazione, si possono attrarre turisti da tutto il mondo e contemporaneamente si può fare ricerca, formazione e studi, e un giovane  direttore come Zuchtriegel valorizzerà questo impegno”.

Gli scavi, ovviamente, continuano, e promettono di stupirci ancora.

Fonti di riferimento: Pompeii Sites / Pompeii – Parco Archeologico/Facebook /  Pompeii Sites/Youtube

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Roberta De Carolis ha una laurea e un dottorato in Chimica, e ha conseguito un Master in comunicazione scientifica. Giornalista pubblicista, scrive per GreenMe dal 2010.
eBay

Come scegliere il gazebo perfetto

eBay

Moda circolare: vendi le cose che non metti e adotta un comportamento sostenibile

NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook