I Pink Floyd trasmettono i loro concerti su YouTube, gratis e in streaming

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Spostate il divano e preparatevi a scatenarvi per ballare. Per tenere occupati i fan durante la quarantena, i Pink Floyd seguono l’esempio dei Radiohead e dei Metallica e lanciano una serie di concerti su YouTube.

Nelle prossime settimane, la band rilascerà materiale inedito, raro e archiviato nel loro “caveau” e lo trasmetterà in streaming gratuitamente.

“Vorremmo augurarvi tutto il meglio e speriamo che voi e i vostri cari stiate tutti bene in questi tempi difficili. Continueremo a pubblicare post come sempre, sperando di regalarvi immagini, musica e video interessanti e divertenti che possano aiutarvi a superare tutto questo”, scrive la band.

Il primo video è già online. Si parte con Pulse, il film concerto dei che documenta il live del 20 ottobre 1994 all’Earls Court Exhibition Centre di Londra, durante il The Division Bell Tour.

Si va da alcuni classici di repertorio alla riproposizione integrale dell’album The Dark Side of the Moon.

Buon concerto… da casa! Grazie Pink Floyd!

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Caporedattore di greenMe. Dopo una laurea e un master in traduzione, diventa giornalista ambientale. Ha vinto il premio giornalistico “Lidia Giordani”, autrice di “Mettici lo zampino. Tanti progetti fai da te per rendere felici i tuoi amici a 4 zampe” edito per Gribaudo - Feltrinelli Editore nel 2015.
Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook