Picasso: in mostra a Genova le opere da cui non si separava mai

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Finalmente in mostra il piccolo ‘tesoro personale’ di Pablo Picasso, ovvero quelle opere da cui il pittore cubista non si separava mai,neanche durante i suoi viaggi. Oltre cinquanta quadri che saranno in mostra al Palazzo Ducale di Genova.

Dal 10 novembre fino al 6 maggio 2018, il capoluogo ligure ospita una parte rilevante delle opere custodite finora nel museo parigino. La mostra che si chiama appunto ‘Picasso – capolavori dal Museo Picasso di Parigi’, è curata da Coline Zellal, conservatrice del patrimonio del Museo Picasso di Parigi e promossa da Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura, Comune di Genova e Regione Liguria e organizzata da Mondomostre Skira in collaborazione con il Museo Picasso di Parigi.

L’esposizione, che si inserisce nell’ampio progetto “Picasso-Méditerranée”, è allestita dall’architetto Corrado Anselmi e promette di raccontare il pittore come non lo si era mai visto, soprattutto perché queste sue opere, sono state tenute segrete.

Una mostra, dunque, che vuol documentare, attraverso più di 50 quadri di Picasso e numerose fotografie, non solo il percorso artistico del genio catalano, attraverso i diversi periodi e i vari stili dell’artista dall’inizio del Novecento fino agli anni Settanta, ma anche mostrare le opere più care.

picasso mostra1

Dagli studi preparatori per le “Demoiselles d’Avignon” fino alle opere tardive degli anni ’70, l’esposizione ripercorre oltre mezzo secolo di sperimentazioni e testimonia la straordinaria varietà che caratterizza la pittura di Picasso, la storia delle abitazioni dell’artista e delle vite incrociate di opere e abitanti.

Ci sono le rare fotografie dell’atelier del Bateau-Lavoir, i ritratti fotografici dei figli Claude e Paloma e gli autoritratti nel mas di Notre-Dame-de-Vie a Mougins e tanto altro. Il tutto per festeggiare i 100 anni dal viaggio di Picasso in Italia e rendere omaggio alla madre del pittore che era ligure.

“Dipingo come gli altri scrivono le loro autobiografie I miei quadri, finiti o no, sono le pagine del mio diario e, in quanto tali, sono validi. Il futuro sceglierà le pagine che preferirà. Non sta a me farlo” diceva Picasso.

picasso mostra3

Da non perdere:

In un percorso da atelier in atelier, la mostra ripercorre il faccia a faccia che Picasso riassume, dieci anni prima di morire, in poche parole scribacchiate su un taccuino da disegno il 27 marzo 1963:

“La pittura è più forte di me, mi fa fare quello che lei vuole”.

Dopo Genova, la mostra viaggerà nei Paesi del Mediterraneo, toccando oltre 60 musei di tutto il mondo.

Mostra Picasso Genova, orari e biglietti

Orari

Lunedì: 11.30 – 19.30
Da Martedì a Giovedì: 09.30 – 19.30
Venerdì: 09.30 – 22.00
Sabato e Domenica: 09.30 – 19.30

Biglietti

Intero con audioguida: € 13,00
Ridotto con audioguida: € 11,00

Per conoscere tutte le altre tariffe e acquistare il biglietto online clicca qui

Dominella Trunfio

Foto

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista professionista, laureata in Scienze Politiche con master in Comunicazione politica, per Greenme si occupa principalmente di tematiche sociali e diritti degli animali.
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook