La Pecora Elettrica: al via la raccolta fondi per riaprire la libreria romana devastata da un incendio

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

All’indomani dell’incendio che ha distrutto la Pecora Elettrica, la libreria caffetteria romana, si pensa a ricostruire. Ad annunciarlo sono stati gli stessi proprietari, per nulla intimoriti dall’atto intimidatorio che ha colpito questo angolo di cultura di Centocelle. Essi hanno lanciato una raccolta fondi alla quale tutti possono partecipare.

Nella notte del 25 aprile la Pecora Elettrica, è stata incendiata da ignoti poche ore dopo la chiusura. Poco prima delle fiamme, gli abitanti del quartiere hanno sentito un boato. È possibile che nei pressi del locale, situato in via via delle Palme 158, sia stato piazzato un ordigno artigianale, forse una bomba carta, da cui è scaturito l’incendio.

Sono in corso le indagini da parte dei Carabinieri. Anche se la Pecora Elettrica è quasi ridotta in cenere, i proprietari si sono già messi all’opera per riaprirla:

“Siamo una piccola realtà di quartiere che crede in quello che fa. Organizziamo eventi culturali, ospitiamo corsi di lingua ad offerta libera, accogliamo lavoratori raminghi muniti di pc. Da noi si può entrare a curiosare tra i libri, a bere un caffè, a degustare un buon bicchiere di vino proveniente dai territori confiscati alla mafia ma anche semplicemente a fare quattro chiacchiere” si legge sulla pagina Facebook ufficiale.

All’interno del locale mancherebbero sia la cassa che il pc del proprietario. Non si tratta però di un semplice furto, considerando anche il fatto che il locale è stato incendiato proprio il 25 aprile. Per questo non si esclude alcuna pista.

La raccolta fondi

Sul web è partita una raccolta fondi per permettere alla libreria di riaprire al più presto. A lanciarla sono stati gli stessi proprietari, che hanno scritto:

“Le fiamme hanno devastato il nostro locale ma fortunatamente stiamo tutti bene e non ci sono stati danni agli appartamenti dei nostri vicini. Mentre le forze dell’ordine svolgono le indagini noi ci siamo già messi a ripulire i nostri spazi, perché vogliamo riaprire il prima possibile più forti e più belli di prima. Questa è la nostra raccolta fondi, per rimettere in piedi la nostra Pecora Elettrica e continuare a fare quello che amiamo, insieme a tutti voi. Ci aiutate?” si legge nella petizione.

pecora elettrica

Se volete aiutarli e fornire il vostro contributo cliccate qui

Francesca Mancuso

Foto

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook