@Castel del Monte/facebook

Pareidolìa: a Castel del Monte la mostra che celebra la natura e insegna a guardare oltre le apparenze

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Vi è mai capitato di guardare le nuvole e di scorgervi volti, montagne, animali o creature fantastiche? Si tratta di un’illusione visiva che prende il nome di Pareidolìa, termine mutuato dal greco. Illusione, ma anche esercizio creativo, celebrato nella mostra che da questo fenomeno istintivo prende il nome, “Pareidolìa: guardare oltre ciò che appare“.

Protagonisti 15 totem bifacciali raffiguranti 30 fotografie di un tronco d’ulivo secolare, scattate dal regista Carlo Toma. Ogni foto è stata rielaborata da illustratori, fumettisti e disegnatori. Ognuno dei quali ha reinterpretato i particolari immortalati secondo la propria peculiare visione artistica. Visionabile scansionando le foto tramite il QR Code. 

Un gioco di comunità, un esercizio creativo che affina le capacità di osservazione, celebrando la natura. Quella che, nel silenzio della pandemia, si è ripresa man man i propri spazi. 

Iniziata il 9 agosto nel suggestivo cortile esterno di Castel Del Monte, la mostra terminerà il 24 agosto, ed è gratuita. Manca un solo giorno alla chiusura, se vi trovate in zona fateci un salto, ne vale la pena!

Seguici su Telegram Instagram Facebook TikTok Youtube

FONTE: Castel del Monte

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze dei Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018, ha pubblicato per Giochidimagia Editore "Il sogno attraverso il tempo". Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo".
Schär

Schär, alla scoperta di un mondo fatto di cereali e qualità

Instagram

Seguici anche su Instagram, greenMe sempre a portata di mano

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook