In tempo di paure e di stress, godiamoci la bellezza della natura: ecco le stupende foto dell’Olympus Image of the Year Award 2019

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Olympus Image of the Year Award 2019, il contest di immagini di Olympus Lifescience Solutions, ha un vincitore e molti altri partecipanti meritevoli, che hanno portato ai nostri occhi la bellezza della natura in grado, come sempre, di regalarci qualche minuto di serenità.

La competizione, lanciata e condotta dalla società produttrice di apparecchiature medicali di imaging Olympus Lifescience Solutions, seleziona immagini catturate da microscopi e altra strumentazione tecnologica in grado di riprendere strutture naturali a livello molecolare.

La foto vincitrice è di Ainara Pintor (Spagna) e ritrae una porzione cerebrale di topo transgenico comunemente usato negli studi di neurobiologia (Thy1-EGFP) che appare colorata per la presenza di molecole che emettono quei colori se opportunamente irraggiate (in termini tecnici, sono fluorescenti): in verde, i neuroni ippocampali eccitatori, in rosso, la proteina di massa grassa e associata all’obesità (FTO), in blu i nuclei cellulari. La stupenda immagine è stata catturata con un sistema di microscopio confocale a altissima risoluzione.

contest Olympus Image of the Year 2019

@Ainara Pintor/Olympus Image of the Year 2019

Molte altre immagini hanno poi vinto premi regionali o particolari menzioni: Tagide deCarvalho (Usa) è stato premiato per il continente americano con l’immagine di un tardigrado, detto anche orso d’acqua, invertebrato microscopico capace di sopravvivere a condizioni estreme.

contest Olympus Image of the Year 2019

@Alan Prescott/Olympus Image of the Year 2019

Nella regione Asia e Pacifico vince Howard Vindin (Australia) con una fantastica immagine di un feto di topo, mentre nell’area Europa, Medio Oriente e Africa è stato selezionato Alan Prescott (Regno Unito) per la sua foto all’interno di un topo.

contest Olympus Image of the Year 2019

@Howard Vindin/Olympus Image of the Year 2019

contest Olympus Image of the Year 2019

@Alan Prescott/Olympus Image of the Year 2019

Incredibilmente affascinanti anche le immagini che hanno ricevuto particolari menzioni, come quella di Justin Zoll (USA), che sembra una ripresa floreale, ma in realtà è una preparazione di aminoacidi, in particolare L-glutammina e beta alanina, (componenti delle proteine) cristallizzata da una soluzione di etanolo e fotografata a 50X mediante utilizzo di filtri polarizzanti.

contest Olympus Image of the Year 2019

@Justin Zoll/Olympus Image of the Year 2019

Sul sito dell’Olympus è un tripudio di bellezza, che, soprattutto in questo particolare periodo storico, non può che far bene allo spirito.

Fonte: Olympus Lifescience Solutions

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Roberta De Carolis ha una laurea e un dottorato in Chimica, e ha conseguito un Master in comunicazione scientifica. Giornalista pubblicista, scrive per GreenMe dal 2010.
Cristalfarma

Meteorismo e pancia gonfia? Migliora la tua digestione con l’alimentazione e non solo…

Carnitina

Benefici, controindicazioni e quando è consigliato assumerla

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook