Il musicista che ti farà ballare mentre suona cocomeri, meloni e kiwi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Probabilmente sapete che al mondo esistono tanti insoliti strumenti musicali che provengono da diverse culture e tradizioni ma forse vi sfugge che c’è anche qualcuno che suona la frutta! E’ il caso di Mezerg che, per fare musica, ha sperimentato l’utilizzo di cocomeri, meloni e kiwi.

Mezerg è un’artista francese davvero fuori dalle righe che ha lanciato un singolo diventato virale. Si tratta di “Watermelon”, in cui il musicista viene ripreso mentre suona fette di cocomero e melone e un kiwi tagliato a metà.

Tutto questo è reso possibile grazie alla società Playtron che ha creato un dispositivo che permette appunto di suonare qualunque cosa, compresa frutta e verdura. Si tratta di Playtronica che funziona su smartphone e tablet a condizione che tu abbia l’adattatore corretto e un’applicazione musicale come GarageBand.

È compatibile con la maggior parte dei sintetizzatori e gadget musicali con un ingresso MIDI USB. Collega semplicemente i cavi, in questo caso alla frutta, e il gioco è fatto.

Sembra impossibile, eppure si può suonare anche con le fette di cocomero. Guardate voi stessi.

Il musicista, nel tentativo di dimostrare che non vi è alcun trucco e che la frutta è vera, procede a scollegare una delle sue fette di anguria “sonora” e a mangiarla.

Con quale altro curioso strumento fruttato proverà a suonare la prossima volta Mezerg?

Fonte: Facebook / YouTube

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, oli essenziali e fitoterapia, le sue passioni da sempre. Laureata in lettere moderne, con Master in editoria, ha poi virato le sue competenze verso il benessere olistico
Deceuninck

L’importanza della luce naturale in casa e come ottenere giochi di luce con qualche accortezza

Mediterranea

Siero viso anti-age con buon Inci: la prova prodotto di Olive Mediterranea

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook