Musica dalla spazzatura: suonare Mozart con strumenti di riciclo creativo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Realizzare veri e propri strumenti musicali a partire da materiali di recupero è possibile. Lo dimostrano la Orchestra of Recycled Instruments, complesso musicale nato in Paraguay grazie ad un progetto di sviluppo incentrato sull’educazione musicale e sul riciclo, ed i Riciclato Circo Musicale, giovane gruppo italiano che è riuscito a trasformare oggetti di uso comune e materiali di scarto in risorse per la realizzazione di un sound innovativo.

Il complesso musicale paraguayano si è formato grazie al progetto Sonidos De La Tierra. Attivo dal 2002, esso mira ad istruire musicalmente ragazzi e giovani provenienti dalle zone più povere ed emarginate del Paraguay in modo da poter garantire loro migliori prospettive per il futuro. Il progetto a toccato finora oltre 12mila ragazzi, che hanno potuto condividere tra loro la passione per la musica e la gioia di imparare a costruire da sé i propri strumenti musicali – si stima che ne siano stati realizzati attorno ai 700 – a partire da oggetti d’uso comune e materiali provenienti proprio dalla spazzatura.

Ai partecipanti è stata data l’occasione di seguire delle lezioni di musica, grazie alle quali i più talentuosi sono riusciti a creare una vera e propria piccola orchestra che si è già esibita in oltre 80 concerti, sia in Paraguay che all’estero. L’orchestra è stata inoltre protagonista di speciali eventi musicali organizzati in onore del Premio Nobel per la Pace Oscar Arias e dell’ex Presidente degli Stati Uniti Jimmy Carter. Ascoltando le loro esecuzioni sembra incredibile che i più celebri ed elaborati brani di musica classica possano ritrovare nuova vita attraverso strumenti assemblati con materiali di scarto.

I Riciclato Circo Musicale costituiscono invece l’esempio nostrano di come sia possibile realizzare la ricerca di un nuovo sound attraverso strumenti musicali autoprodotti. I quattro membri del gruppo si occupano della loro originale attività dal 2005, forti dello slogan “Non buttate via niente, anzi, suonatelo!”. Ecco perché durante i loro concerti vengono distribuiti al pubblico centinaia di strumenti, in modo che si formi un’orchestra improvvisata.

riciclato_circo_musicale

Il loro genere è certamente alternativo ed attraversa sonorità che si spingono a toccare il jazz, la musica classica e la musica etnica. Il loro repertorio è composto esclusivamente da brani originali, tutti nati dalla ricerca ritmica e timbrica realizzata dal gruppo avvalendosi di oggetti inconsueti per il mondo della musica e di rifiuti solidi urbani adatti allo scopo.

Intervista a Riciclato Circo Musicale from greenMe.it on Vimeo.

È così che il loro progetto negli anni si è trasformato in un bellissimo ed originale esempio di musica ecosostenibile.

Marta Albè

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Life Coach, insegnante di Yoga e meditazione. Autrice del libro “La mia casa ecopulita” edito da Gribaudo - Feltrinelli editore.
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook