Venaria Reale, Torino ©pio3/Shutterstock

Quasi tutta Italia in zona gialla: riaprono Musei e Parchi archeologici, il “grande giorno” della cultura

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Musei e parchi archeologici aperti! Mentre quasi tutte le Regioni d’Italia passano al colore giallo, tra le novità dell’allentamento delle restrizioni ci sarà la riapertura dei luoghi di cultura.

Da oggi 1° febbraio ripartiranno le attività di musei e i parchi di Piemonte, Liguria, Lombardia, Emilia Romagna, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Marche, Abruzzo, Lazio e Calabria, che si aggiungono così a quelli di Toscana, Campania, Basilicata e Molise che già avevano riaperto al pubblico dal 18 gennaio.

La ripartenza era stata decisa dal Dpcm del 14 gennaio e oggi a comunicare la riapertura dopo quella che è stata la pausa più lunga dalla Seconda guerra mondiale è il ministero per i Beni e le Attività culturali e per il Turismo.

Leggi anche: I Musei Vaticani riaprono il primo febbraio. È stata la chiusura più lunga dalla seconda guerra mondiale

In tutte le Regioni gialle i musei saranno aperti dal lunedì al venerdì nei soli giorni feriali con orari e modalità verificabili sui siti internet dei singoli istituti culturali. Per quasi tutti è prevista la prenotazione online.

L’eccezione di Milano

Diversa la situazione a Milano. Nonostante la Lombardia tornerà in zona gialla da oggi, l’assessore alla Cultura di Milano Filippo Del Corno ha dichiarato in un’intervista al Corriere della Sera che “il sistema museale cittadino, composto da istituzioni civiche, statali e private” riaprirà le proprie porte “in maniera coordinata e compatta: la data per ora individuata è la prima settimana di marzo”.

Infine, come comunicato dal Ministero, rimarranno ancora chiusi al pubblico i musei e i parchi archeologici statali in Puglia, Umbria, Sardegna. Stessa cosa anche per la altre due Regioni arancioni, Sicilia e Provincia autonoma di Bolzano.

La nuova mappa a colori delle Regioni

Ecco la nuova ripartizione delle Regioni e Province Autonome per fasce a colori a partire dal 1° febbraio:

  • zona gialla: Abruzzo, Calabria, Campania, Basilicata, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Lombardia, Liguria, Marche, Molise, Piemonte, Provincia autonoma di Trento, Toscana, Valle d’Aosta, Veneto
  • zona arancione: Provincia Autonoma di Bolzano, Puglia, Sardegna, Sicilia, Umbria.

Fonte: MIBACT

Leggi anche:

 

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per greenMe dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
Ènostra

“Libertà è autoproduzione”: con ènostra l’energia è rinnovabile, etica e sostenibile

Schär

Pasta madre senza glutine: tutto quello che devi sapere

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook