L’ultimo murale di Banksy vandalizzato, aggiunti due nasi rossi alle renne bianche

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Pochi giorni fa a Birmingham era comparso un bellissimo murale di Banksy, God bless Birmingham“, raffigurante due renne accanto a una panchina/slitta, un regalo natalizio che l’artista ha voluto fare alla città per ricordare l’importanza della solidarietà verso i senzatetto.

Ma ora due nasi rossi sono comparsi sulle renne, illecitamente modificate durante la notte da qualche vandalo.

Secondo un pendolare passato a Jewellery Quarter mentre si dirigeva al lavoro, un uomo si sarebbe avvicinato all’opera verso le 7 del mattino, per donare degli spuntini a un senzatetto seduto sulla panchina.

Ma l’Independent ha riportato che a commettere l’illecito è stato un artista che minacciava da tempo un gesto simile nei confronti dell’opera di Banksy, come rivelato da Darren Hawkins, editore della rivista The Unseen Scene, che lo ha visto durante la notte insieme ad altre persone. Tutti hanno cercato di fermarlo ma ogni tentativo si è rivelato vano:

Tutti pensavano che probabilmente stesse scherzando. Ma ha attraversato la barricata e letteralmente 30 secondi dopo, ha spruzzato il naso rosso su entrambe [le renne] molto rapidamente.”

Hawkins ha spiegato che una donna ha cercato di fermare il vandalo ma non ci è riuscita e subito dopo la sua fuga, ha tentato di rimuovere il colore dall’opera, senza risultati.

Ora il murale è stato messo in sicurezza.

Ti potrebbe interessare anche:

Photo Credit: Twitter

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze dei Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018, ha pubblicato per Giochidimagia Editore "Il sogno attraverso il tempo". Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo".
Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

Repubblica di San Marino

Repubblica di San Marino: il turismo slow e green che non ti aspetti

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook