Da Kurt Cobain ai Pearl Jam, la rivoluzione del Grunge in mostra a Firenze

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Da Seattle a Firenze: in quasi cento scatti la rivoluzione del Grunge ritorna al Palazzo Medici Riccardi per una mostra imperdibile (prenotazione obbligatoria) in programma fino al prossimo 18 ottobre. Da Kurt Cobain, simbolo della controcultura americana della fine del XX secolo e leader dei Nirvana, fino ai Pearl Jam, passando per i Soundgarden e i Mudhoney, si potrà rivivere il clima di trasgressione e di diffidenza nato grazie a una nuova ondata di grandi artisti dell’America degli anni ’90.

Inaugurata lo scorso marzo e poi interrotta a causa del coronavirus, “Peterson – Lavine. Come as you are: Kurt Cobain and the Grunge Revolution” riapre oggi giovedì 2 luglio, organizzata e promossa da OEO Firenze Art e Le Nozze di Figaro, in collaborazione con MUS.E e con il patrocinio della Città Metropolitana di Firenze e del Comune di Firenze.

Oltre 80 sono le foto, di cui alcune inedite, di Charles Peterson – fotografo ufficiale della Sub Pop Records – e di Michael Lavine – fotografo pubblicitario e amico della band – che compongono un percorso espositivo attraverso la storia della musica grunge e del suo protagonista, Kurt Cobain, con tanto di selezione musicale di sottofondo che consente ai visitatori di ascoltare i brani più significativi e una sezione interamente dedicata agli altri esponenti della scena di Seattle tra cui i Pearl Jam, i Soundgarden, i Mudhoney.

kurt cobain

Kurt Cobain and Courtney Love 1992 -©Michael Lavine 2020

Divisi in due sezioni, Peterson ripercorre la nascita dei Nirvana, i concerti e la scena grunge di Seattle, ma anche un Cobain in immagini intime e rivelatrici come quella scattata al Reading Festival nel Regno Unito nel ’92, quando si presentò sul palco su una sedia a rotelle; Michael Lavine, invece, immortala i Nirvana in studio, dai mesi della loro prima formazione, fino agli anni del successo planetario. Accanto a loro, anche la cantante e moglie di Cobain Courtney Love, e i Pearl Jam, i Soundgarden, i Mudhoney e altri personaggi di quel panorama musicale.

Informazioni

L’ingresso al Palazzo Medici Riccardi è da via Cavour n. 3. Le visite vanno obbligatoriamente prenotate all’indirizzo mail: [email protected] (indicando nome, cognome, giorno, orario desiderato) o al numero 055 2760552 (dal lunedì al venerdì h. 9.00-13.30)e attendere conferma della prenotazione.
Non è possibile prenotare via mail l’accesso al museo per il giorno stesso. il servizio prenotazione è attivo dal lunedì al venerdì h 9.00 -13.30.

Fonte: Palazzo Medici Riccardi

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per Greenme.it dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
TuVali.it

150+ corsi online su Salute e Benessere, a partire da 5€ (in collaborazione con GreenMe)

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook