La Matita magica di Malala: il libro che ci insegna ad avere sempre coraggio

La matita magica di Malala

Cinque anni fa rischiò di morire per aver difeso il diritto all'istruzione delle bambine e delle ragazze. La sua storia e il suo coraggio hanno fatto il giro del mondo al punto da conquistare il Nobel per la Pace. Oggi, a distanza di 5 anni, Malala ha iniziato a frequentare i corsi all'Università di Oxford e ha pubblicato un bellissimo libro illustrato.

L'adolescente pachistana miracolosamente sopravvissuta alla crudeltà dei terroristi, da allora è diventata una strenua sostenitrice del diritto all'istruzione femminile.

Ne "La matita magica di Malala", la giovane dà alla matita un potere simbolico importante. Racconta dell'attivista che desiderava avere una matita magica per rendere felice chi le stava intorno.

Un giorno, Malala notò una bimba che rovistava tra i rifiuti. Capisce così che l'istruzione non è accessibile a tutti, soprattutto alle bambine. Così inizia a sognare di avere una matita magica capace di "disegnare un mondo migliore", o ancora per raccontare al mondo cosa accade, cosa sono costrette a vivere tante bambine pur di frequentare la scuola.

matita magica malala1

Da lì in poi parte il racconto della sua vita, del tentativo di omicidio, con Malala che narra la sua storia dal letto dell'ospedale dicendo che

“gli uomini pericolosi hanno cercato di ridurla al silenzio. Ma hanno fallito”.

Il resto del libro mostra Malala che trionfa gioiosa perché è riuscita a condividere il suo messaggio di pace e la sua voglia di un mondo migliore utilizzando la propria matita.

Anche se le tematiche sono dure, il libro è adatto ai bambini visto che con parole innocenti trasporta i giovani lettori in un mondo difficile ma reale, mettendoli al corrente delle ingiustizie che purtroppo non mancano nella società.

matita magica malala2

Un modo diverso di raccontare la sua storia, per Malala. La giovane attivista proprio il mese scorso ha iniziato i propri studi universitari a Oxford, dove è stata ammessa grazie al superamento di alcuni esami col massimo dei voti tra cui matematica, studi religiosi e geografia e storia.

LEGGI anche:

Una storia che nel suo piccolo Malala ha contribuito a scrivere, col suo coraggio e con la sua voglia di combattere contro le disuguaglianze e le ingiustizie.

Francesca Mancuso