risparmiare libri scuola

L'inizio della scuola è alle porte ed arriva il momento di acquistare i libri di testo per il nuovo anno. Le famiglie che hanno figli che frequentano la scuola media, le superiori o l'università si preparano ad affrontare una spesa non indifferente per testi e materiali scolastici.

Esistono però alcune opportunità per risparmiare sull'acquisto dei libri di scuola e dei testi universitari. Innanzitutto è bene avere a disposizione in anticipo la lista dei libri scolastici che serviranno per il nuovo anno in modo da andare alla ricerca con più calma delle occasioni di risparmio.

Uno dei metodi più semplici per risparmiare è acquistare o chiedere in prestito i libri da un amico o da un familiare che ha frequentato la stessa classe del propri figli l'anno precedente. L'elenco dei testi scolastici potrebbe aver subito qualche cambiamento, ma potreste comunque riuscire a trovare del materiale ancora utile.

Per i libri di narrativa, con riferimento a romanzi e grandi classici, potrete fare riferimento alle biblioteche comunali come canali di prestito. Altrimenti di solito questi libri si trovano facilmente in edizione economica sia in libreria che su internet.

In generale per l'acquisto di libri usati non sottovalutate né i negozi di seconda mano né gli shop online che trattano questo tipo di articoli. Potrete trovare libri usati in vendita con sconti che di solito vanno fino al 40%.

Lo sconto del 15% è la riduzione massima che i negozi e gli shop online possono applicare sul prezzo dei libri nuovi. Si tratta comunque di un'opportunità da non sottovalutare. È ormai possibile ordinare i libri scolastici non soltanto nelle librerie o su internet ma anche nei supermercati che all'inizio della scuola spesso promuovono delle iniziative speciali dedicate al risparmio. Alcuni supermercati, ad esempio, riescono a fornire degli sconti maggiori sui libri scolastici offrendo dei buoni da utilizzare per fare la spesa, con un risparmio che può essere anche del 20-25%.

Chi frequenta l'università, soprattutto per quanto riguarda i testi in lingua straniera, può affidarsi al prestito internazionale proposto dalle biblioteche di ateneo oppure può andare alla ricerca delle versioni digitali (e-book) dei libri stessi, con la possibilità di risparmiare anche grazie all'assenza di spese di spedizione oltre che perché il costo di un'edizione elettronica di solito è inferiore a quello di un libro cartaceo.

In alcune città gli studenti organizzano dei mercatini per vendere i propri libri usati a chi desidera acquistarli. Anche voi potreste pensare di vendere i libri che non serviranno per il prossimo anno scolastico in modo da ottenere un guadagno che vi permetterà di risparmiare sui libri che dovrete comprare.

Prima di acquistare un libro usato dovreste però fare attenzione all'edizione. Confrontate l'ultima edizione con quelle precedenti per verificare che non siano presenti delle differenze sostanziali. Se ritenete che anche una vecchia edizione di quel testo possa essere adatta allo scopo, avrete probabilmente trovato un'occasione per risparmiare.

Infine, le famiglie a basso reddito (determinato sulla base dell'ISEE), potrebbero ottenere alcune agevolazioni sull'acquisto di testi e materiali scolastici. Chiedete maggiori informazioni presso il vostro Comune di residenza.

Marta Albè

Fonte foto: New Horizon

Leggi anche:

10 mappe che non erano nei libri di scuola

15 consigli per leggere libri ad alta voce ai bambini

Alternative interessanti ai classici compiti per le vacanze

casa verde

Reale Mutua

La casa verde: pannelli solari e pozzi geotermici

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram