Non solo la gabbianella e il gatto, i libri di Sepúlveda che insegnano il rispetto ( per l’ambiente, gli animali e gli altri)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Pochi giorni fa si è spento purtroppo Luis Sepúlveda che stava lottando contro il COVID-19. Lo ricordiamo tutti come un geniale scrittore ma in realtà era anche un attivista per i diritti civili e un fervente ambientalista. Nei suoi libri non mancano infatti i riferimenti alla natura e agli animali, da lui tanto amati.

Eccone una selezione che ci insegna il rispetto per l’ambiente e per gli animali e per gli altri, veicolando al tempo stesso valori come l’amicizia, l’onestà, la lealtà.

Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare

storia gabianella

STORIA DI UNA GABBIANELLA E DEL GATTO ….

A proposito di “Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare”, autentico successo internazionale, qui protagonisti sono la gabbiana Kengah, il gatto Zorba e una gabbianella appena nata.

Kengah finisce in una chiazza di petrolio nelle acque del mare, la cosiddetta “peste nera“, incidente che ne ostacola la migrazione costringendola ad atterrare in fin di vita sul balcone della casa del gatto Zorba, a cui affida il suo uovo. Sarà proprio lui, dopo averle fatto 3 promesse solenni, a prendersene cura insieme agli amici gatti e a insegnare alla piccola gabbianella Fortunata, appena nata, a volare.

Amore per l’ambiente, lotta contro l’inquinamento, diversità, solidarietà, coraggio la fanno da padrona in questa storia delicata ed eterna.

Storia di una balena bianca raccontata da lei stessa

L’amore per la natura è altrettanto evidente nella “Storia di una balena bianca raccontata da lei stessa“, favola adatta a tutte le età dove un bambino trova su una spiaggia del Cile una conchiglia molto speciale.

Da essa si leva la voce della balena bianca, animale mitico vissuto nelle acque comprese tra la costa e l’isola sacra della Gente del Mare, per assolvere a un compito misterioso che lega le balene a questo popolo nativo.

La balena bianca racconta una storia diversa da quella dei balenieri senza scrupoli, che da molto tempo la dipingono come un animale minaccioso e crudele. Lei sa la verità e vuole finalmente svelarla.

Storia di una lumaca che scoprì l’importanza della lentezza

La Natura, con i suoi ritmi lenti, conosce bene il senso perduto del tempo ed è proprio intorno a esso che ruota questa favola, dove protagoniste sono le lumache. Abituate alla lentezza, nel loro prato vivono appartate perché consapevoli di essere troppo vulnerabili per il mondo, prive persino di un nome proprio.

Per tutte è normale che la vita funzioni così eccetto per una a cui proprio non va giù! Perché mai non possono avere un nome? E come mai sono così lente? Queste e altre domande la spingono a partire per un viaggio che le consentirà di fare conoscenze inaspettate, di capire quanto è importante la memoria e cos’è il vero coraggio.

Ribelle, questo il suo nome, insegnerà alle altre lumache l’importanza di sognare, di coltivare la curiosità e di non accontentarsi… ma non tutte la capiranno.

Storia di un gatto e del topo che diventò suo amico

Sempre gli animali, insieme a un essere umano, sono protagonisti di Storia di un gatto e dle topo he diventò suo amico questa favola di Sepúlveda che celebra i valori dell’amicizia, della solidarietà, della lealtà e l’opposizione a qualunque forma di discriminazione.

Mix è un gattino, Max è un bambino, ed entrambi si vogliono un gran bene. Max cresce e ha sempre meno tempo da dedicare al suo vecchio micio, che trascorre le giornate in solitudine in attesa del suo padrone, proteggendo la dispensa dai topi.

Finché un giorno, un topo non compare davvero, ma anziché ucciderlo, Mix gli concede uno spuntino. Tra di loro nascerà una tenera e inaspettata amicizia.

Ti potrebbe interessare anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze dei Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018, ha pubblicato per Giochidimagia Editore "Il sogno attraverso il tempo". Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo".
Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook