La libreria che ha vietato l’uso di tablet e smartphone: qui si aprono solo i libri

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

In un mondo dominato dagli e-book reader, c’è ancora qualcuno che preferisce il rassicurante libro cartaceo. A Londra, gli architetti spagnoli Selgas e Lucia Cano di Selgascano hanno progettato la New London, una libreria che vieta l’uso di qualsiasi dispositivo elettronico, in primis i telefoni cellulari.

Gli interni della libreria ricordano un labirinto in cui i lettori possono entrare e perdersi letteralmente tra centinaia di volumi. A ispirare gli architetti è stata la Biblioteca di Babele narrata dall’autore argentino Jorge Luis Borges, un enorme biblioteca universale di sale esagonali piene di libri.

Nella libreria londinese, gli scaffali sono irregolari e fatti di materiale riciclato e sono posizionati accanto a specchi che creano un effetto ottico particolare. L’unica tecnologia presente, un computer, serve per l’inventario, per tutto il resto la parola d’ordine è no-tecnologia.

libreria londra

libreria londra1

Crediamo nel valore dei libri e della letteratura, ma oggi molte cose vengono uccise dal digitale. Ma una delle gioie più grandi rimane l’acquisto di un libro cartaceo e le librerie sono il posto migliore per trovare nuove idee, spiega il co-fondatore della libreria Rohan Silva, al Dezeen.

Il progetto della libreria sottolinea sia l’artigianato e sia la gioia della scoperta. Le morbide linee dei ripiani sembrano rispecchiarsi l’un l’altro e a loro volta si riflettono negli specchi degli interni. Ciò permette di trovare un libro con facilità, scorrendo velocemente lo sguardo e ampliando il proprio orizzonte, dice l’altro fondatore Sam Aldenlton, sulla stessa rivista.

libreria londra5

Se siete a Londra e avete voglia di staccare dalla routine tecnologica, la New London si trova al 65 di Hanbury Street.

Dominella Trunfio

Photo credit: Selgascano

LEGGI anche:

A Tokyo la libreria hotel dove addormentarsi leggendo un libro

Le 10 librerie più belle d’Italia

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista professionista, laureata in Scienze Politiche con master in Comunicazione politica, per Greenme si occupa principalmente di tematiche sociali e diritti degli animali.
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook