@INRAP

Straordinario! Scoperta lapide dell’età del bronzo con la mappa più antica d’Europa

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Si trova a Leuhan, in Bretagna, una delle più antiche mappe mai rinvenute in Europa. Risale, infatti, a ben 4000 anni fa la rappresentazione cartografica incisa su una lastra funeraria, che di recente è stata analizzata dai ricercatori dell‘Istituto di ricerca archeologica preventiva francese (Inrap), dell’Università di Bournemouth e dell’Università della Bretagna Occidentale.

Si tratta di un trapezio, un asse orizzontale e uno verticale, in cui sono state incise linee, sia rette che curve, ma anche quadrati, cerchi, ovali che si intrecciano. 

La lastra funeraria di Saint-Bélec, di colore grigio-blu, è realizzata in scisto ed è lunga 2,20 metri, larga 1,53 e spessa  16 centimetri. A scoprirla nel 1900 fu l’archeologo Paul du Chatellier, che la conservò nella sua villa a Chateau de Kernuz, diventata in seguito museo privato.

La collezione venne poi acquisita dal Museo di antichità nazionali a Saint-German en Laye. Tuttavia, soltanto negli ultimi anni la lastra ha suscitato l’interesse degli archeologi, che si sono resi conto che quelle incisioni rappresentavano territori di un principato risalente all’Età del Bronzo. 

lastra mappa antica Europa

@INRAP

In particolare sono tre gli elementi che hanno portato i ricercatori alla convinzione che si trattasse di una mappa. “Una composizione omogenea con incisioni identiche nella tecnica e nello stile, una ripetizione di motivi e una relazione spaziale tra i motivi stessi, ovvero una rete di linee” osservano gli studiosi che hanno poi confrontato le incisioni sulla lastra  con altri disegni del genere preistorici di popolazioni come i Tuareg e gli aborigeni australiani.

lastra antica inrap

@INRAP

Secondo gli esperti dell’Inrap non ci sono dubbi sul fatto che sia una mappa cartografica. Questa potrebbe far riferimento ad un’area di circa 30 km della valle di fiume Odet, nell’area occidentale della Francia. 

“Alcune linee indicano la rete del fiume. Abbiamo testato la somiglianza tra le incisioni e gli elementi del paesaggio attraverso una serie di analisi statistiche” spiegano gli archeologi che l’hanno esaminata. 

Dalle ricerche degli esperti francesi è emerso che la lastra di Saint-Bélec raffigura il territorio di un’entità politica fortemente gerarchica risalente alla prima Età del Bronzo. E per gli archeologi francesi potrebbe trattarsi della mappa più antica mai rinvenuta fino ad oggi in Europa. 

Fonte: Inrap

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Per la rivista Sicilia e Donna si è occupata principalmente di cultura e interviste. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe
Coripet

Meno plastica con le bottiglie realizzate in PET riciclato, Bottle to Bottle di Coripet premia te e l’ambiente

Instagram

Seguici anche su Instagram, greenMe sempre a portata di mano

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook