Le cucine plastic free che durano una vita

Benvenuti alla più grande parata di mummie egizie mai realizzata! E non è il loro primo viaggio su strada…

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Gli egiziani hanno avuto la fortuna di assistere, poche ore fa, a una storica parata di mummie attraverso la capitale del paese. Il sontuoso spettacolo si è tenuto ieri sera, poco dopo il tramonto: scortate da guardie a cavallo, star del cinema, cantanti, ballerini e altre celebrità, ventidue mummie sono state trasportate dal Museo Egizio al Museo Nazionale della Civiltà Egizia, a cinque chilometri di distanza.

L’evento, chiamato “The Pharaohs Golden Parade”, è stato trasmesso in diretta TV e in streaming sui vari social network ha visto sfilare diciotto faraoni e quattro regine per le vie de Il Cairo seguendo un percorso parallelo al fiume Nilo, accompagnati da fuochi d’artificio e spettacoli musicali.

Gli egiziani hanno celebrato il loro ricco patrimonio, salutando le mummie dei faraoni del Nuovo Regno, età dell’oro della civiltà egizia, tra cui quelle di Ramses II, definito “il Grande”, Siptah Akhenre e Seqenenre Ta.

Sebbene si sia trattato di un evento straordinario, non è la prima volta che le mummie egiziane viaggiano per la città. Circa 3000 anni fa, infatti, poco dopo la loro sepoltura le mummie furono trasferite in vari nascondigli per proteggerle dai ladri. Alla fine del 1800, anche grazie all’aiuto dei saccheggiatori, i depositi furono riscoperti e le mummie iniziarono a essere trasferite verso i musei del Cairo.

Nella maggior parte dei casi viaggiavano in nave risalendo il Nilo, spesso trasportate come “pesce” poiché negli elenchi ufficiali delle merci autorizzate a entrare in città, non comparivano le mummie; in altri casi, invece, viaggiavano in carrozza su strada.

In seguito, le ventidue mummie hanno riposato in quattro diversi musei alcune esposte in teche di vetro, altre in magazzini chiusi a chiave e nel 1976 Ramses II volò per un restauro in Francia dove fu accolto da una grande folla di giornalisti. Proprio la calorosa accoglienza di oltre 40 anni fa ha ispirato l’attuale ministro delle Antichità, Khaled el-Anani, a mettere in scena una parata di gala in occasione di questo nuovo trasferimento.

“Sono rimasto sbalordito nel vedere la folla di giornalisti e telecamere all’aeroporto di Parigi che ha accolto Ramses come fosse un presidente o un re. Così, ho deciso di fare qualcosa di grande, di organizzare una parata senza precedenti per mostrare il rispetto per i nostri antenati, che fanno anche parte del patrimonio culturale dell’umanità”, ha spiegato El-Anani.

Per poter trasferire le mummie in sicurezza, le strade lungo il percorso sono state ripavimentate e i faraoni sono stati sistemati in atmosfera controllata.

Fonti di riferimento: BBC/National Geographic/Ministry of Tourism and Antiquities-Facebook

Leggi anche:

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze e Tecnologie Erboristiche, redattrice web dal 2013, ha pubblicato per Edizioni Età dell’Acquario "Saponi e cosmetici fai da te", "La Salvia tuttofare" e "La cipolla tuttofare".
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook