Campobasso invasa da decine di panda che distruggono tutto: è la Pandemia secondo lo street artist Blu

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Decine di panda invadono le nostre città, abbattono i nostri palazzi, schiacciano le nostre automobili, spezzano i nostri treni: è la pandemia vista con gli occhi di Blu, celebre street artist marchigiano.

Per la sua nuova opera – intitolata proprio “La Pandemia” – l’artista ha scelto le facciate di una palazzina a Campobasso, trasformate in tele sulle quali ha rappresentato una sorta di attacco all’uomo da parte della natura, interpretata dalla specie bandiera per eccellenza, il panda.

I panda scelti come simbolo di una natura che prende il sopravvento e che in un certo modo si vendica e ci punisce, attraverso un virus che fa crollare le nostre certezze e sicurezze, materiali e immateriali, costringendoci a rivedere il nostro stile di vita.

La nuova realizzazione di Blu, promossa dall’associazione Malatesta nell’ambito del progetto DrawTheLine 2020, smuove le nostre coscienze dalle pareti dell’ex Onmi, in via Muricchio, nel capoluogo molisano.

La Pandemia ci ricorda quanto siamo piccoli di fronte alla potenza della natura, quanto ci può costare continuare a distruggerla in modo indiscriminato e quanto poco possiamo fare quando si ribella.

Fonte di riferimento: Blu

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze e Tecnologie Erboristiche, redattrice web dal 2013, ha pubblicato per Edizioni Età dell’Acquario "Saponi e cosmetici fai da te", "La Salvia tuttofare" e "La cipolla tuttofare".
Quercetti

Questi giocattoli sono riciclabili e organici: stimolano la fantasia e insegnano a rispettare l’ambiente

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook