Napoli ospita per la prima volta la più grande mostra dedicata a Joan Mirò

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Napoli a settembre ospita la più grande mostra di sempre dedicata all’artista surrealista Joan Mirò, un evento da non perdere.

Suo padre lo voleva contabile ma Mirò non era fatto per quel mestiere e come avrebbe potuto, proprio lui che fin dall’infanzia era innamorato dell’arte, ragione della sua vita. Spinto da quell’irrefrenabile passione, nel 1912 decise di entrare in Accademia dove si avvicinò alla corrente del fauvisme e di lì in avanti l’artista che c’era in lui uscì definitivamente allo scoperto.

Conobbe Picasso a Parigi, frequentò il circolo dadaista di Tristan Tzara, si appassionò di poeti e scrittori surrealisti, e passo dopo passo si conquistò la fama e l’amicizia di molti colleghi altrettanto geniali.

E ora, a Napoli, arriva per la prima volta una mostra tutta dedicata al suo genio.

L’esposizione, intitolata “Joan Mirò. Il linguaggio dei segni“, inizierà il 25 settembre 2019 e terminerà il 23 febbraio 2020, ospitata presso il PAN Palazzo delle Arti Napoli, in via dei Mille 60. Grandi protagoniste le sue opere, ben 80 selezionate tra sculture, quadri, collage e arazzi, provenienti dalla collezione dello Stato portoghese in deposito alla Fondazione Serralves di Porto.

La mostra, curata dal professore Robert Lubar Messeri sotto la guida del direttore scientifico C.O.R. Francesca Villanti, è stata promossa dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli e organizzata dalla Fondazione Serralves di Porto con C.O.R. Creare Organizzare Realizzare, ed è un evento di grandissima portata.

A proposito delle opere selezionate, esse coprono un arco temporale molto vasto, dal 1927 al 1986, consentendo così di osservare l’evoluzione stilistica dell’artista e di scoprire materiali inaspettati su cui Mirò diede forma ad autentici capolavori, riutilizzando di tutto, senza porsi mai limiti.

Che amiate o meno il surrealismo, corrente artistica di cui Mirò fu esponente, questa mostra merita senz’altro una visita.

Per tutte le info: www.corperlacultura.it/mostre/joanmiro/

Ti potrebbe interessare anche:

Laura De Rosa

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze dei Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018, ha pubblicato per Giochidimagia Editore "Il sogno attraverso il tempo". Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo".
Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

Repubblica di San Marino

Repubblica di San Marino: il turismo slow e green che non ti aspetti

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook