Un incendio ha completamente distrutto il castello Shuri, patrimonio Unesco a Okinawa

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Un vasto incendio, nelle scorse ore, ha completamente distrutto uno dei siti patrimonio dell’umanità Unesco del Giappone. Si tratta del castello Shuri sull’isola di Okinawa.

Le fiamme sono divampate in piena notte e, nonostante l’intervento tempestivo dei vigili del fuoco, nulla si è riuscito a fare per salvare l’edificio principale del castello che si trova nella capitale dell’isola, Naha.

Il castello di Shuri, popolare luogo turistico, risale ai tempi del regno di Ryukyuche che iniziò nel 1429 e terminò alla fine del 1800 quando fu annesso dal governo di Tokyo. L’attuale struttura, oggi distrutta, era già una ricostruzione che si era basata sui progetti originali del castello e antiche immagini. L’edificio aveva infatti subito non pochi danni durante i bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale ma, in seguito al restauro, era stato riaperto al pubblico come parco nazionale nel 1992 e,  nel 2000, era diventato patrimonio mondiale Unesco.

castello-shuri-okinawa

Ancora sconosciute le cause dell’incendio che, divampato rapidamente a partire dal tempio principale intorno alle 2:40 (secondo la polizia locale), si è diffuso poi nel resto della struttura.

 

Fortunatamente, le fiamme non hanno provocato feriti ma i residenti nelle vicinanze sono stati evacuati mentre i vigili del fuoco hanno passato diverse ore nel tentativo, purtroppo vano, di tenere il fuoco sotto controllo. Ecco come appare stamattina il luogo dove sorgeva la struttura…

shuri-macerie

castello-okinawa-distrutto

Leggi anche:

Francesca Biagioli

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, oli essenziali e fitoterapia, le sue passioni da sempre. Laureata in lettere moderne, con Master in editoria, ha poi virato le sue competenze verso il benessere olistico
Quercetti

Questi giocattoli sono riciclabili e organici: stimolano la fantasia e insegnano a rispettare l’ambiente

Schär

Quando il senza glutine incontra il biologico: nasce la linea Schär BIO

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook