Sorpresa! Camion e auto sporchi diventano splendidi graffiti (FOTO)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Graffiti dalla polvere. Quante volte vi sarà capitato di vedere un’automobile sporca e di farci un disegnino sul vetro? L’illustratore russo Nikita Golubev al posto della solita scritta: ‘Lavami’, ha creato delle opere d’arte.

Camion, carrozzeria o vetri delle automobili, tutto va bene purché sia sporco. L’originale trovata di Nikita Golubev mette in evidenza il potenziale artistico nascosto dietro la polvere.

Così l’illustratore riesce a trarre dal brutto qualcosa di straordinariamente bello e adesso chi parcheggia a Mosca, ‘corre il rischio’ di trovarsi un graffito d’artista: occhi, squali, fiori, coccodrilli, gufi, scimmie, ma anche mani giunte che simulano una preghiera.

LEGGI anche: IL MERAVIGLIOSO GRAFFITO DI DAKU CHE PRENDE VITA CON LA LUCE DEL SOLE

Prima di questo progetto, Nikita Golubev ha fatto tanti altri lavori artistici che su possono ammirare sulla sua pagina Facebook, ma questo è sicuramente quello più originale. Disegni temporanei che mostrano anche la caducità delle cose.

LEGGI anche: STREET ART: LE SARACINESCHE DEI NEGOZI DIVENTANO MERAVIGLIOSI GRAFFITI COLORATI

graffiti dalla polvere

graffiti dalla polvere11

graffiti dalla polvere2
graffiti dalla polvere3

graffiti dalla polvere4

graffiti dalla polvere5

Dominella Trunfio

Foto: Nikita Golubev

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista professionista, laureata in Scienze Politiche con master in Comunicazione politica, per Greenme si occupa principalmente di tematiche sociali e diritti degli animali.
Telepass

Telepass: quante emissioni fa risparmiare non fare la fila al casello?

Coripet

Meno plastica con le bottiglie realizzate in PET riciclato, Bottle to Bottle di Coripet premia te e l’ambiente

Instagram

Seguici anche su Instagram, greenMe sempre a portata di mano

Incendi Sardegna 2021

Le immagini, le storie e i numeri degli incendi che stanno devastando l’isola mettono i brividi

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook