I 14 Pinguini tornati in libertà, il commovente ritorno in natura

Svelate le vere origini del gigante di Cerne Abbas, una delle figure di gesso più famose al mondo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il Gigante di Cerne Abbas risale all’epoca Sassone secondo un nuovo studio. La misteriosa immagine incisa sul terreno e dimenticata per molti secoli, tuttavia, continua a nascondere segreti

Una delle più famose figure di gesso d’Inghilterra, il Gigante di Cerne Abbas a Dorchester, è stato datato nel tardo periodo Sassone. I risultati dello studio lungo un anno ribaltano le precedenti supposizioni che la figura fosse di epoca preistorica o un’immagine di Ercole risalente all’età romana, come anche la teoria che il gigante fosse relativamente moderno, realizzato nel XVII secolo.

I ricercatori hanno usato la tecnica della luminescenza stimolata otticamente (OSL) sui granelli di sabbia raccolti nel solco. Tale analisi è in grado di rivelare quando questi granelli hanno visto per l’ultima volta la luce del sole. I risultati hanno riportato una datazione compresa fra il 700 e il 1100 d.C., escludendo di fatto un’origine preistorica o romana – anche se il recito sopra il gigante (noto come Trendle o Padella del Gigante) è certamente più antico e risale probabilmente all’Età del Ferro.

Tuttavia, lo studio non è stato in grado di risolvere il mistero dell’invisibilità del gigante: è impossibile non notare l’enorme figura per chiunque passi nell’area, eppure per secoli nessun viaggiatore o testimonianza locale ho ha mai menzionato. Il successo del folklore legato a questa figura, inclusa la credenza che il gigante potesse aiutare le coppie sterili, è relativamente moderna (la prima testimonianza risale alla fine del 1600). 

Cerne Abbas

Il Gigante di Cerne Abbas è anche testimonial di una birra – @ cerneabbasbrewery.com

Per questo gli archeologi hanno una possibile spiegazione: la vicina abbazia fu fondata nel 987 d.C. e alcune fonti indicano che la sua costruzione era finalizzata alla conversione al cristianesimo delle tribù Anglosassoni locali, dedite alla devozione di un dio chiamato Heil o Helith – probabilmente il gigante era una rappresentazione di quel dio pagano. Nel corso dei secoli il gigante inciso nella terra è stato ricoperto dalla vegetazione e quindi dimenticato ma, a un certo punto della storia, le popolazioni locali si sono accorte della sua presenza e lo hanno liberato dalle sterpaglie, riportandolo alla luce.

Oggi il Gigante di Cerne Abbas è diventato un’icona pop. Si trova sulle etichette delle bottiglie di birra, ma anche sulle giacche di pelle da motociclista. Malgrado ora la scienza abbia dato una risposta alla questione della datazione, restano ancora aperti molti interrogativi circa la sua funzione originale e i possibili riti legati ad esso.

Fonte: The Art Newspaper

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Ho 25 anni e sono laureata in Lingue Straniere. Sono da sempre attenta alle problematiche ambientali e rivolta a uno stile di vita ecosostenibile. Tento nel mio piccolo di ridurre al minimo l’impronta ambientale con scelte responsabili nel rispetto della natura che mi circonda.
Schär

Pasta madre senza glutine: tutto quello che devi sapere

Instagram

Seguici anche su Instagram, greenMe sempre a portata di mano

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook