Curious George, la curiosa scimmietta che salvò i suoi autori in fuga dal nazismo su biciclette fatte in casa

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

“Curioso come George” è un famoso cartone animato che racconta le avventure di una simpatica scimmietta, di cui i bambini vanno letteralmente pazzi. Ma George, la cui personalità sembra tutto fuorché cupa e inquieta, ha delle origini insospettabili, nato in un contesto storico particolarmente difficile.

A inventarlo furono due ebrei, Hans Augusto Reyersbach e Margarete Waldstein, meglio noti con i nomi di Hans Augusto Rey e Margret Waldstein, in fuga dal nazismo insieme ai loro inseparabili manoscritti. La loro incredibile storia viene raccontata nel documentario, “Monkey Business: The Adventures of Curious George’s Creators”.

I due si incontrarono ad Amburgo, erano pittori, lui autodidatta, lei con una formazione più formale. Margret convinse quello che nel 1935 divenne suo marito ad abbandonare il lavoro di import-export per lavorare insieme a lei. Hans faceva illustrazioni per un giornale finché incoraggiato da un editore francese, non diede vita insieme alla moglie a un libro per bambini che aveva per protagoniste alcune scimmie. George ancora non esisteva ma in un certo senso era nell’aria!

Nel frattempo la situazione a Parigi, dove vivevano, si fece più cupa a causa dell’avvicinamento dei nazisti. Hans e Margret non avevano un’auto per fuggire e dovettero scappare su un mezzo di fortuna, che costruì lo stesso Hans.

Con le due biciclette realizzate con pezzi di ricambio, la coppia si salvò uscendo dalla città poco prima che vi arrivassero i tedeschi, portando con sé tutti i vari manoscritti inediti realizzati in quegli anni. Fra di essi ce n’era uno dedicato alle avventure di una scimmia!

Ogni volta che nei posti di blocco venivano fermati, mostravano i manoscritti illustrati per dimostrare che erano persone innocue e per questo si dice che la loro scimmietta, in un certo senso, li salvò.

Fu così che viaggiarono di città in città e nel 1941 George finalmente emerse tra le varie scimmiette concepite fino ad allora, quando Houghton Mifflin pubblicò la prima edizione di “Curious George”.

La simpatica e intelligente scimmietta era destinata a conquistare il mondo intero, con 75 milioni di libri venduti, e un cartone animato amatissimo dai bambini di tanti paesi. Merito suo e dei suoi coraggiosi autori che ne sarebbero felici!

FONTI: Literary Hub/Bet Magazine Mosaico

Ti potrebbe interessare anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze dei Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018, ha pubblicato per Giochidimagia Editore "Il sogno attraverso il tempo". Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo".
Quercetti

Questi giocattoli sono riciclabili e organici: stimolano la fantasia e insegnano a rispettare l’ambiente

Schär

Quando il senza glutine incontra il biologico: nasce la linea Schär BIO

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook