‘Frida. Viva la vida’, in arrivo al cinema il documentario che svela la doppia anima di un’icona

Indossava abiti folkloristici, adornava i capelli con fiori, era irriverente, coraggiosa, eccentrica, fiera, passionale, indomabile. Come non amarla, Frida. La sua arte sfugge a ogni definizione, è surreale ma non surrealista, viscerale, sofferente ma anche piena di vita.

Ed è proprio a lei che è dedicato questo nuovo documentario diretto da Giovanni Troilo con la partecipazione straordinaria di Asia Argento, prodotto da Ballandi Arts e Nexo digital in collaborazione con Sky Arte, “Frida. Viva la vida”, in esclusiva al cinema il 25,26 e 27 novembre. Un’autobiografia per immagini che la racconta con intensità, esplorandone l’articolato percorso esistenziale e mettendone in luce la duplicità.

Perché Frida, nella gioia e nel dolore, nel tormento e nell’amore, ha vissuto intensamente, e nonostante tutto ha continuato a battersi per quello in cui credeva, dall’amore per il suo Diego alla politica.

Intensità trasmessa dalle sue opere, un concentrato di sofferenza e passione, di energia vitale e forza interiore, che affonda le radici nell’arte pre-colombiana ma anche nei retablos messicani e nella pittura dell’800, dove immagini fantastiche si alternano a colori, oggetti, animali della sua quotidianità messicana, dando vita a un’arte unica e inconfondibile.

Nel film documentario è soprattutto la sua duplicità a essere protagonista perché se da un lato Frida era una femminista impegnata politicamente, affranta dal dolore fisico provocato dal grave incidente stradale che la lasciò invalida, dall’altro era un’artista libera da qualunque costrizione.

Doppia anima che viene allo scoperto nel corso dei 6 capitoli del documentario, durante i quali si susseguono interviste esclusive, documenti dell’epoca, lettere, diari privati che danno voce all’artista, mentre oggetti, abiti e foto normalmente non accessibili al pubblico sfilano davanti allo spettatore.

Insomma, un documentario da non perdere! Controllate qui le sale in cui è stato distribuito.

Ti potrebbe interessare anche:

Laura De Rosa

Photo Credit: Youtube

Laureata in Scienze dei Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018, ha pubblicato per Giochidimagia Editore "Il sogno attraverso il tempo". Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo".
Izanz

Quanti e quali tipi di zanzare esistono in Italia?

Coop

L’impegno di Coop nell’emergenza coronavirus

Gewiss

Joinon: le nuove colonnine di ricarica smart che si gestiscono via app

TuVali

+ di 100 corsi online su Salute e Benessere, a partire da 5€ su TuVali.it

Roma Motodays
Seguici su Instagram
seguici su Facebook