“Fotografare il parco”: premiate le immagini più belle dei parchi italiani

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Le scie luminose delle lucciole, fotografate dal bolognese Paolo Taranto. È questa la foto vincitrice del concorso “Fotografare il parco 2014” organizzato dai Parchi Nazionali dello Stelvio, Gran Paradiso, Abruzzo, Lazio e Molise e Vanoise. Oltre 3200 le immagini inviate, provenienti non solo dall’Italia ma anche dalla Francia e da altri paesi europei.

Il concorso fotografico è suddiviso in cinque categorie: Paesaggi del Parco, Fauna Selvatica del Parco, Micromondo del parco e dettagli naturali, Mondo vegetale del parco e Digiscoping del parco. Una più bella dell’altra e tutte accomunate.

Le tre foto vincitrici assolute del concorso sono state:

1° posto: Magia di luci – Paolo Taranto

1. Magia di luci

2: posto Luce di scena – Pietro Ruffini

2. Luce di scena

3: posto: Gran Nomenon – Daniele Passoni

3. Gran Nomenon

Ed ecco invece le prime classificate per ciascuna categoria

Paeseggi dal Parco

Di questa fanno parte le foto che ritraggono ambienti naturali e/o antropici all’interno dei quattro Parchi Nazionali, con un vincitore per ciascuno parco. Il Miglior paesaggio Parco Nazionale Gran Paradiso è la foto Nubi, scattata da Pietro Rufini, secondo classificato anche nella graduatoria assoluta.

Nubi

Il Miglior paesaggio Parco Nazionale dello Stelvio è il Tramonto invernale sulla Val Zebrù di Giacomo Meneghello

Tramonto invernale sulla Val Zebrù

Il Miglior paesaggio Parco Nazionale Abruzzo Lazio e Molise è la foto Il solitario di Matteo Senesi

Il solitario

Il Miglior paesaggio Parc National de la Vanoise è la foto Ciel d’orage en Maurienne di Christian Simon

Ciel dorange

Fauna selvatica del parco

Alla categoria hanno partecipato le immagini che avevano come protagonista la fauna selvatica dei quattro Parchi Nazionali. E a vincere è stato Alberto Bontacchio con Il fruttuoso volo del gipeto.

Il fruttuoso volo del gipeto

Al secondo e terzo posto della categorie rispettivamente “White on white” di Alberto Olivero e “Marmotta nella neve” di Annamaria Pernstich.

White on white

Marmotta nella neve

Micromondo del parco e dettagli naturali

A partecipare alla categoria sono state le immagini ravvicinate di soggetti interi o particolari di insetti, rettili, anfibi, invertebrati che non rientravano nella categoria “Fauna selvatica del Parco”, purché presenti in almeno uno dei quattro Parchi Nazionali. La foto vincitrice è stata Rino di Roberto Zuolo.RIno

La seconda e la terza sono state Stauropus fagi e Atmosfere d’autunno

Stauropus fagi

Atmosfere dautunno

Mondo vegetale del parco

Partecipano alla categoria “Mondo vegetale del Parco” le immagini che ritraggono fiori, piante, funghi, licheni dei quattro Parchi Nazionali. La vincitrice è Solitudine di Claudio Godena.

Solitudine

Al secondo e terzo posto della categoria Muschio comune e Gli effetti della luce.

Muschio comune

Gli effetti della luce

Digiscoping del parco

La categoria “Digiscoping del Parco” ha visto l’affermazione di Andrea Roverselli con “Il riposo del re”, fotografia del maestoso gufo reale.

Regufo

Sono inoltre state segnalate sei fotografie dei fotografi Luigi Remonti, Marco Colombo, Stefano Sandrini, Claudio Montuori, Marco Barone e Matteo Berbenni.

Premi. Al 1° classificato andrà unassegno di € 1.000, unbinocolo Swarovski CL 10×25 e un buono sconto di € 150 per stampe. Al 2° un Binocolo Swarovski CL 8×30 e buono sconto di € 100,00 per stampe e al terzo una fotocamera digitale reflex Canon EOS 700D +EF-S 18-55 IS STM e un buono sconto di € 100,00 per stampe.

Ai vincitori delle diverse categorie andranno i premi messi a disposizione da Swarovski Optik Italia, da Canon e da Edinat.

Francesca Mancuso

Foto: Fotografareilparco

LEGGI anche:

La bellezza della Natura nelle foto di Paul Souders

Le 12 foto più belle sul Pianeta e gli animali che abbiate mai visto

Pifa 2013: ecco il nome del vincitore e la foto più bella

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook