Scoperto il sepolcro di Romolo: eccezionale ritrovamento nel Foro Romano

Nel Foro Romano si è fatta una scoperta eccezionale, gli archeologi hanno individuato quello che dovrebbe essere il sepolcro di Romolo, lo ha annunciato Alfonsina Russo, che venerdì 21, secondo quanto riporta Ansa, presenterà la scoperta alla stampa.

Le indagini archeologiche programmate dal Parco archeologico del Colosseo hanno infatti scoperto un ambiente sotterraneo che custodiva un sarcofago in tufo lungo circa 1,40 metri, associato a un elemento che sembra essere un altare. Il sarcofago a quanto pare risale al VI sec. a.C. ed è stato ritrovato in un’area posizionata sotto la scalinata di accesso alla Curia, che era stata realizzata da Alfonso Bartoli negli anni ’30 del secolo scorso.

Gli studi sulla documentazione prodotta da Giacomo Boni a inizio ‘900 ipotizzavano proprio la presenza di un santuario monumentale dedicato a Romolo, a pochi metri dal Lapis Niger e dal Comizio, ed è seguendone le indicazioni che gli archeologi hanno fatto la straordinaria scoperta. Fra l’altro, non sembra un caso che il sepolcro si trovasse in asse con il Lapis Niger, così chiamato perché collegato, secondo le leggende, alla tomba di Romolo.

Virginia Raggi ha commentato la notizia su twitter con queste parole:

@Roma ci meraviglia con i suoi tesori. All’interno del Foro Romano nuova emozionante scoperta archeologica: un ambiente ipogeo con un sarcofago in tufo del VI secolo a.C. Grazie a team di studiosi che ha condotto le ricerche.”

FONTI: Ansa

Ti potrebbe interessare anche:

Laureata in Scienze dei Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018, ha pubblicato per Giochidimagia Editore "Il sogno attraverso il tempo". Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo".
Gewiss

Joinon: le nuove colonnine di ricarica smart che si gestiscono via app

TuVali

+ di 100 corsi online su Salute e Benessere, a partire da 5€ su TuVali.it

Roma Motodays
Seguici su Instagram
seguici su Facebook