La filosofia si studierà anche negli istituti tecnici, la proposta del ministero

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Non solo nei licei. La filosofia potrebbe sbarcare anche negli istituti tecnici. Lo ha rivelato il Ministero dell’Istruzione che nei giorni scorsi ha presentato il documento di orientamento per l’apprendimento dedicato alle scuole superiori.

Perché la filosofia? Secondo il Ministero, ciò aiuterà i ragazzi a sviluppare l’abitudine al pensiero critico rendendoli capaci di comprendere e interpretare meglio il mondo che li circonda e di riuscire ad avere sempre una visione d’insieme.

Anche se non sono ancora chiari i tempi, il Ministero sembra fare sul serio. L’insegnamento della filosofia negli istituti tecnici potrebbe essere introdotto con moduli extra curricolari.

Ma non solo. Il documento punta anche a far sì che la filosofia non rimanga isolata ma sia conessa sia con le altre materie che con le nuove metodologie di insegnamento.

Il Sillabo, redatto dal Gruppo tecnico-scientifico di filosofia, è concepito per identificare e costruire il profilo “filosofico” delle studentesse e degli studenti che escono dalla scuola secondaria di secondo grado, con un obiettivo principale: far sì che lo studio della filosofia e l’abitudine al pensiero critico rendano ragazze e ragazzi capaci di comprendere e interpretare ciò che li circonda e di avere sempre una visione d’insieme.

“Il documento aperto e propositivo intende rilanciare il dibattito sul ruolo della funzione formativa, educativa e culturale della filosofia attraverso il dialogo partecipativo con la scuola, l’università, la ricerca, il mondo del lavoro e della cultura, in sinergia con le diverse istituzioni per il raggiungimento di un comune e condiviso risultato. Filosofia per tutti: un concreto rinnovamento della didattica della disciplina, in grado di prospettare a tutti, studenti e cittadini, un orizzonte di senso e una sorta di bussola per orientarsi nel complesso scenario della società della conoscenza e della realtà contemporanea” spiega Carmela Palumbo, Direttrice Generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione.

A seguito del riordino dei licei l’insegnamento della filosofia è parte integrante di tutti gli indirizzi liceali e punta a promuovere un atteggiamento “razionale, creativo, progettuale e critico”.

Viva la filosofia, che ci allena a pensare criticamente.

LEGGI anche:

Clicca qui per leggere il documento completo sugli Orientamenti per l’apprendimento della Filosofia nella società della conoscenza

Francesca Mancuso

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook