@thegreekphotoholic/123rf

Lo filosofia verrà introdotta anche negli istituti tecnici (per aiutare i giovani a sviluppare il pensiero critico). Nuova riforma in arrivo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Finora la filosofia è rimasta sempre fuori dagli istituti tecnici italiani, ma presto questa materia potrebbe fare il suo debutto anche in queste scuole. Ad annunciarlo proprio in questi giorni è stato il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi, intervenuto al convegno “Etica e intelligenza artificiale”, che si è tenuto a Venezia. Nel corso della manifestazione, organizzata dall’associazione Aspen Institute Italia, Bianchi ha definito l’istruzione una “politica strutturale e industriale”.

Leggi anche: Filosofia, scuola di vita: perché insegnarla ai bambini fin dalle elementari

Filosofia: uno strumento utile ai giovani per allenarsi al pensiero critico 

Per il ministro Bianchi per uscire da questo periodo di crisi provocata dallo scoppio della pandemia occorre investire sulla scuola e insegnare ai giovani a ragionare in maniera critica, spronandoli attraverso strumenti come appunto la filosofia. 

Dobbiamo uscire da questa crisi pandemica e da un lungo periodo di bassa crescita, dobbiamo uscire da questo periodo di un’Europa solo parziale, abbiamo bisogno di più Europa” – ha spiegato Bianchi – C’è tanto lavoro da fare insieme e dobbiamo poter usare tutti gli strumenti che ci dà la scienza”.

Bianchi ha ammesso che i big data e l’intelligenza artificiali sono utili alla società, ma che tuttavia non abbiamo abbastanza risorse umane e competenze morali.

Il reskilling della popolazione e la preparazione dei giovani vanno intesi diversamente, ma in maniera chiara – ha aggiunto il ministro. – Noi stiamo lavorando con il piano nazionale di rilancio per ridefinire per i ragazzi la capacità di non esser solo data scientist, ma anche utilizzatori di data.

Per questa serie di motivi, il Ministero dell’Istruzione sta lavorando per introdurre la filosofia negli istituti tecnici. E, da quanto si apprende, la nuova riforma scolastica dovrebbe essere pronta prima dell’estate. Insomma, anche se forse qualcuno storcerà il naso, anche agli studenti di questi istituti dal prossimo anno toccherà studiare filosofia e allenarsi al pensiero critico, proprio come i coetanei che frequentano i licei!

Seguici su Telegram | Instagram Facebook | TikTok | Youtube

Fonte: Corriere della Sera 

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Per la rivista Sicilia e Donna si è occupata principalmente di cultura e interviste. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook