Fellini in scena! A 100 anni dalla nascita del regista un’imperdibile mostra fotografica nella splendida cornice di Corigliano d’Otranto

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Si inaugurerà domani domenica 26 luglio al Castello Volante di Corigliano d’Otranto, in provincia di Lecce, la mostra “Fellini in scena! Fotografie di Franco Pinna”, un percorso attraverso i più bei scatti, oltre 100, di molti set dei film diretti dal regista e dei suoi backstage. La mostra è in programma fino al 28 settembre.

In occasione del centenario della nascita del grande regista scomparso nel ’93, l’Archivio Franco Pinna, Castello Volante, Archivio Cinema del reale, Big Sur e OfficinaVisioni dedicano questa straordinaria mostra fotografica, un imperdibile excursus nel realismo onirico e nelle formidabili visioni felliniane.

È proprio l’Archivio Franco Pinna di Roma (il maestro Fellini descriveva Franco Pinna come un “subacqueo, come una cernia, un cernione, armato di tanti obiettivi che s’aggirava intorno alla preda”), è il detentore di materiali in gran parte inediti o ancora poco noti, che mostrano Fellini in tutto il suo straordinario istrionismo.

La serata di inaugurazione aprirà alle 19:30 (ingresso libero) con l’AperiLea, poi dalle 20:30 (ingresso 5 euro – fino ad esaurimento posti) ci sarà il taglio del nastro ufficiale della mostra.

Bellissimi fotografie a colori e in bianco e nero, in vari formati: alcune di esse sono già da tempo affermate come autentiche icone del cinema felliniano (il ballo della Masina in “Giulietta degli spiriti”, il Mastorna sotto la neve in “Fellini. A Director’s Notebook”, il regista che si trucca da clown, il Rex di “Amarcord”, ad esempio).

Tutti i film di Federico Fellini sono viaggi al confine della linea che attraversa i sogni e la realtà, sono seduzioni e avventure di vita dentro e fuori da set caotici che Franco Pinna riusciva  sempre a fissare in scatti fotografici necessari e sorprendenti. L’amicizia e la complicità che legava Franco e Federico si ritrovano in questa mostra fotografica che comprende le foto di scena dei film e gli scatti rubati o messi in scena fuori dal set dove l’esuberanza di Federico dilagava e veniva accolta dalla presenza calma e tranquilla di Franco che governava le forme di tutto quello che inquadrava. Nel gioco delle inquadrature il film diventa fotografia e la fotografia sembra già divenire immagine in movimento”, sottolineano i curatori Claudio Domini, Paolo Pisanelli.

L’allestimento realizzato tra le terrazze e la Tabaccaia del Castello De’ Monti è a cura di Big Sur Lab, Maurizio Buttazzo in collaborazione con Parisi Luminarie e Mariano Light. La stessa location dal 28 al 31 luglio ospiterà anche la Festa di Cinema del reale.

Fonte: La Gazzetta del Mezzogiorno Lecce

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per Greenme.it dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
Deceuninck

L’importanza della luce naturale in casa e come ottenere giochi di luce con qualche accortezza

TuVali.it

150+ corsi online su Salute e Benessere, a partire da 5€ (in collaborazione con GreenMe)

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook