Priya: la supereroina indiana che combatte la violenza sulle donne (VIDEO)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il suo sogno è quello di diventare un insegnante, nel frattempo però è impegnata ad essere una supereroina, non ha poteri magici, non veste in maniera provocante e non combatte chi vuole conquistare il mondo.

Ma fa di più: si batte contro la piaga della violenza sulle donne in India e in tutto il mondo. È Priya, la protagonista di un fumetto in stile Bollywood, nato dalla mente del regista Ram Deviveni che a suon di disegni, lancia un messaggio importante: bisogna rispettare le donne.

Il personaggio di Priya trae ispirazione dalla dea Durga, una delle incarnazioni del femminino sacro del pantheon indù, che si accompagna a una tigre.

Nel primo capitolo della saga, Priya è una giovane donna che vive in un villaggio rurale indiano e sogna di diventare un insegnante. Sogno infranto dal padre che le impedisce di continuare la scuola, per occuparsi delle faccende domestiche.

LEGGI anche: VIOLENZA SULLE DONNE: MARIA CE L’HA FATTA. USCIRE DALL’INCUBO SI PUÒ

priyia eronia indiana2

Un giorno, mentre si trova per strada, subisce una violenza sessuale da parte di alcuni uomini noti del paese. Alle ferite fisiche e psicologiche che si porta dentro, si unisce anche la vergogna per essere stata ripudiata e isolata dalla sua famiglia.

Una trama che rispecchia una triste realtà di cronaca, ma in questo caso nel Priya’s Shakti’(il potere di Pryia), la donna trova il coraggio di combattere la violenza con il dialogo, parlando dunque alla sua famiglia, agli uomini e insegnando il rispetto delle donne e l’anti-sessismo.

LEGGI anche: MUTANDINE E VOLTI INSANGUINATI SULLA SPIAGGIA DI COPACABANA CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE (FOTO)

priyia eronia indiana1

Accanto a lei c’è la dea Parvati che si indigna tanto quando Prya, di ciò che le donne sono costrette a subire sulla Terra. La dea entra nel suo corpo e le dà la forza di ribellarsi ai soprusi, alla vergogna, al silenzio e a una società patriarcale.

Il fumetto è in tre volumi, il primo è stato stampato dopo lo stupro di gruppo avvenuto nel 2012 a Nuova Delhi ai danni di una studentessa. La sua morte brutale ha in qualche modo smosso le coscienze indiane e manifestazioni e proteste hanno raggiunto tutto il mondo.

Anche il regista Ram Deviveni che ha deciso di spendere la sua arte per contribuire al cambiamento della società attraverso i volumi di un fumetto: ognuno racconta storie di vittime diverse, non solo stupri, ma anche violenze domestiche perpetrate con l’acido.

Priya a cavallo della sua tigre infonde coraggio a queste donne, il coraggio di andare avanti, di non vergognarsi, di tornare a vivere.

Per scaricare gratuitamente il fumetto clicca qui

Dominella Trunfio

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista professionista, laureata in Scienze Politiche con master in Comunicazione politica, per Greenme si occupa principalmente di tematiche sociali e diritti degli animali.
Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook