@Disney

Mirabel, l’eroina dell’empatia di Encanto

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Encanto è il nuovo film Disney che racconta la storia di una famiglia dotata di poteri magici. Ma c’è un potere che vince su tutto: l’empatia

Nelle sale dallo scorso 24 novembre, Encanto è il 60esimo classico firmato Disney. Ambientato in Colombia, tutto si svolge nella casita della famiglia Madrigal in cui ognuno ha un potere speciale: c’è chi parla con gli animali, chi guarisce le ferite, chi prevede il futuro, chi ha una super forza. 

Tutti, tranne Mirabel, ricci scuri e un paio di occhiali rotondi, il giorno della cerimonia della sua iniziazione qualcosa si non è andato per il verso giusto e non ha ricevuto un dono. O non è così?

Leggi anche: “Soul”, il film della Disney-Pixar che ci insegna a far vibrare l’anima (al ritmo di jazz) 

Diretto da Byron Howard e Jared Bush, che insieme avevano realizzato anche Zootropolis e Oceania, e scritto da Charise Castro Smith, Encanto ha la meravigliosa colonna sonora di Lin-Manuel Miranda.

La trama

La famiglia Madrigal vive tra le montagne della Colombia, in un luogo incantato chiamato Encanto. Tutti i componenti di questa bizzarra famiglia hanno dei poteri magici: dalla capacità di guarigione a una forza immane.

La magia di Encanto, però, non ha donato alla giovane Mirabel. Possibile? Nel momento in cui scopre che il luogo in cui vive e la magia di Encanto sono in pericolo, la ragazza si rimbocca le maniche e decide di cercare una soluzione, scoprendo di essere l’unica speranza della sua famiglia. Riuscirà la normalissima protagonista a risolvere la situazione?

Tutto si risolve, con la propria forza e… l’empatia.

Il viaggio che intraprende Mirabel, infatti, consente a lei stessa e allo spettatore di guardare oltre la perfezione solamente apparente dei suoi familiari e dei loro doni speciali, e di scoprire le loro vulnerabilità e la loro complessità. Comprensione, compassione e empatia è tutto ciò di cui dispone Mirabel, un tesoro grazie al quale andrà oltre ogni “super-potere” e si connetterà con ciò che c’è di più sublime: andare oltre la facciata e vedere le persone per ciò che sono nella realtà.

Soltanto verso la fine comincia a capire che anche lei ha un super potere: è l’unica in grado di capire in maniera profonda ogni singolo componente della famiglia, di vederli per chi sono e accettarli.

Non pensate sia un super potere incredibile?

Seguici su Telegram Instagram Facebook TikTok Youtube

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per greenMe dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook